Milan: Con Gattuso hai un bomber in più a centrocampo

milan

(CDS) Milan: Bonaventura è l’arma in più di Gattuso, tanti gol e ora assiste Higuain

L’edizione odierna del Corriere dello Sport analizza il rendimento di Giacomo Bonaventura, vera arma in più per il tecnico del Milan. Jack potrebbe essere definito un bomber del centrocampo. Con l’avvento di Gattuso, il centrocampista rossonero ha iniziato a segnare come un attaccante. L’anno scorso ben 8 gol per lui, gli stessi gol della punta Cutrone sotto la guida del tecnico calabrese. Quest’anno ha già messo a segno il suo primo sigillo.

Incredibile l’inversione di tendenza rispetto ai primi mesi dell’anno scorso con Montella. Con lui, Jack era ancora a secco. Voci di corridoio parlavano di incomprensioni tattiche e poco feeling tra il centrocampista e l’ex tecnico. Con Ringhio invece è cambiato tutto, il sistema di gioco dell’attuale allenatore del Milan sta esaltando al massimo le caratteristiche offensive di Bonaventura.

Per intenderci, il numero 5 rossonero ha sempre segnato nella sua carriera, ma non aveva mai toccato queste cifre. Ci è andato vicino con l’Atalanta (2012/2013) e anche con il Milan (2014/2015) ma, in quelle stagioni, si fermò a quota 7 gol. Con Gattuso, oltre a ritrovare il suo naturale spirito offensivo, ha aggiunto al repertorio una grande disponibilità in fase di non possesso, con in più la capacità di fare legna in mezzo al campo.

Al servizio di Higuain

Eppure a Gattuso tutto questo non basta, è un allenatore molto esigente e si vede. Da Bonaventura, ma in generale dalle sue mezzali, pretende più lavoro possibile per mettere Higuain nelle migliori condizioni di andare a segno. Le verticalizzazioni per sfruttare le abilità del Pipita devono partire dalla mediana. Dato che l’altro interno di centrocampo è Kessie, sarà soprattutto Jack a doversi far carico di queste nuove direttive. In cambio Bonaventura potrà sfruttare gli spazi che aprirà inevitabilmente Higuain, diventando se possibile ancora più incisivo in zona gol.

Venerdì sera a San Siro sarà il turno della Roma, unica big alla quale il centrocampista rossonero non ha ancora segnato. Chissà che non si confermi “bomber aggiuntivo” anche in questa circostanza.

Mancini: La sua Italia prende forma, ma c’è una grossa sorpresa

Sky-Dazn hanno truffato gli utenti? C’è un’indagine in corso!