Champions LeagueVetrina

Juventus: Lo sfogo del procuratore di CR7! Parole da brividi

Juventus- Parla Mendes: “Il premio a Modric è semplicemente ridicolo”

Il premio come miglior giocatore dell’anno va a Modric, ma il procuratore della nuova stella della Juventus non ci sta e attacca. Ieri pomeriggio, sul red carpet di Montecarlo, aspettavano tutti Cristiano Ronaldo. La stella portoghese tarda e iniziano così ad arrivare i primi rumors. Alla fine CR7 non calcherà mai la “passerella dei campioni” allestita per la grande serata d’inaugurazione della Champions League 18/19 e il motivo è presto svelato.

Il premio come “Miglior giocatore dell’anno” è stato assegnato al croato Luka Modric, un giocatore che tra Champions e Russia 2018 ha incantato tutti con le sue geometrie. Cristiano però non ci sta. Da parte sua deve esserci la convinzione di essere stato, anche lo scorso anno, il giocatore chiave per la conquista della terza Champions consecutiva dei madrileni.

Ecco che dunque, l’asso della Juventus, diserta l’evento. Che poi, a dirla tutta, Cristiano ieri avrebbe vinto il premio come “Miglior attaccante del torneo“.  Poca roba forse per chi da sempre è abituato ad essere considerato il miglior giocatore del mondo, così la decisione di non presentarsi a Montecarlo, quasi in segno di protesta.

Le parole di Mendes

Non tardano neanche le parole del suo procuratore Jorge Mendes, da molti considerato il “padrone” del calcio moderno. Tramite alcune dichiarazioni rilasciate al quotidiano portoghese Record, Mendes ha detto la sua sulla scelta di non assegnare il premio al suo assistito, usando parole davvero forti.

” Questa scelta è semplicemente ridicola. Il calcio si gioca sul campo e qui è Cristiano Ronaldo ad aver vinto. Lo scorso anno ha segnato ben 15 gol, permettendo al Real Madrid di conquistare l’ennesima Champions.” Queste le parole del procuratore. Risulta evidente la delusione in queste dichiarazioni, e non è il solo. Anche in casa Juventus non hanno preso benissimo l’assegnazione del premio al 10 croato.

Marotta amareggiato

Più sobrio l’amministratore delegato della Juventus, Beppe Marotta, che commentando la notizia a caldo rispose: “Motivo di profonda amarezza“. Questa mancata assegnazione del premio ha sconvolto un po’ tutto il mondo che gravita intorno al cinque volte pallone. Non sappiamo cosa stia pensando Cristiano in queste ore, ciò che è certo è che farà di tutto per riprendersi questo premio l’anno prossimo, chissà magari riportando la Coppa dalle grandi orecchie in Italia.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close