Serie AVetrina

Blogna Inter | I nerazzurri portano a casa i primi 3 punti, ma c’è da lavorare

Report di Bologna Inter

Bologna Inter | Arrivano i primi 3 punti per l’Inter di Spalletti sul campo del Bologna. L’Inter torna al 4-2-3-1. Prima novità di giornata: fuori Icardi per un problema muscolare dentro Keità a fare da riferimento offensivo. Il Bologna scende in campo con un 3-5-2.

Primo tempo abbasta statico da parte delle due squadra con l’Inter che parte forte. Fisicità ed aggressività da parte dei nerazzurri con Nainggolan che sulla trequarti fa sentire il suo peso. Gagliaridini e Keita vanno vicini alla rete ma è un Inter che non gioca in maniera fluida e questo, unito alla grande fase difensiva del Bologna fissa il punteggio sullo 0-0, complice anche una grande parata di Handanovic che si riscatta dagli errori di San Siro.

Secondo tempo

Il secondo tempo si apre sulla falsa riga del primo. I nerazzurri ci provano e fanno movimento con Politano, Perisic e Keità a svariare sul fronte offensivo. Il Bologna però non ci sta e tenta di alzare la manovra offensiva creando anche qualche problema alla retroguardia nerazzurra. Al minuto 66 la svolta: Politano pesca a centro area Nianggolan con un passaggio che in ninja stoppa e calcia all’angolino. Portiere battuto e gol all’eserdio per il giocatore più atteso da allenatore e tifosi.

Da li in poi la partita si mette nel migliore dei modi, apparentemente. Apparentemente perchè il Bologna si fa pericoloso ed Ingazhi mette dentro attaccanti per cercare il pareggio, sfiorandolo anche in un’occasione con la palla a pochi centimetri dal palo.

Spalletti mette dentro Candreva per Keita e l’esterno azzurro ripaga il mister con un gol dopo 16 mesi. Imbeccato da Perisic taglia bene alle spalle della difesa e fa il 2-0. Gol che può dare fiducia ad un giocatore che sembrava uscito dalle rotazioni. Chiude la partita proprio Perisic che fa 3-0 e chiude i conti per la prima vittoria stagionale dell’Inter.

 

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close