Il Benfica avrebbe corrotto gli arbitri con prostitute e stanze d’albergo!

Dal Portogallo | Il Benfica avrebbe offerto stanze d’albergo e prostitute per corrompere gli arbitri!

Sembra non volersi arrestare la serie di scandali che coinvolge la squadra portoghese del Benfica, club dal glorioso passato ma dal cupo presente. Dopo le accuse di corruzione e di falso informatico, sembra che ci sia ancora dell’altro nell’armadio degli scheletri della società.

Le ultime novità arrivano dal quotidiano O Jornal Economico, secondo il quale attraverso una serie di mail (svelate dall’hacker portoghese Rui Pinto) sarebbe chiaro il tentativo di corruzione perpetrato da alcuni componenti dello staff del Benfica.

L’accusa è di quelle pesanti e, senz’altro umiliante. Il Benfica avrebbe tentato di corrompere determinati arbitri offrendo loro i servigi di alcune prostitute. Non solo, a quanto pare ai direttori di gara furono offerte anche delle stanze d’albergo, nelle quali consumare i rapporti con le suddette.

Il club, tramite i propri canali social, ha già fatto sapere di essere estraneo a queste accuse e che farà di tutto per difendere gli interessi e l’immagine della società. Staremo a vedere come evolverà la situazione, con la speranza che si possa far luce sulla totalità di questa vicenda.

Tifi Inter? Seguici su Twitch!

(LIVE) Serie A, i match del pomeriggio: crollo Roma, Lazio e Udinese da 3 punti

Serie A: sta per saltare la prima panchina. Che terremoto!