NazionaliVetrina

Che schiaffo per Ronaldo: la notizia fa il giro del web!

A Modric il premio The Best FIFA: Ronaldo dietro anche Salah. Snobbata la rovesciata contro la Juve…

Ieri sera, a Londra, si è svolta la cerimonia per l’assegnazione del premio “The Best FIFA“, i cui pretendenti erano Modric, Salah e Ronaldo. Come previsto da tempo, il premio va al croato Luka Modric, artefice di un’annata straordinaria con il Real Madrid e di un un mondiale che ha riscritto la storia del calcio croato.

Nulla da fare dunque per CR7, che dopo il premio UEFA dello scorso mese deve lasciare al suo ex compagno anche quest’altro trofeo personale. In realtà, il vero competitor di Modric era l’egiziano Mohamed Salah, che chiude al secondo tra le preferenze dei giudicanti.

Modric rompe l’incantesimo

Per Ronaldo solo il gradino più basso del podio, e questa è davvero un’anomalia. Negli ultimi 10 anni il premio The Best FIFA ha visto trionfare, a turno, esclusivamente due calciatori: Messi e, appunto, CR7. Modric è riuscito a spezzare l’egemonia di questi due colossi del calcio moderno, dimostrando che alla fine non sono gli unici due giocatori dotati di talento nel 2018.

Snobbata la rovesciata in semifinale

Ulteriore delusione per Cristiano è stata l’assegnazione del premio Puskas, dedicato al gol più bello dell’anno. Si aggiudica il trofeo il gol di Salah contro l’Everton. In realtà è questa la vera sconfitta della serata, in quanto fa strano un po’ a tutti che la rovesciata di CR7 contro la Juventus in semifinale non sia stata indicata come gol più bello dell’anno.

A termine della cerimonia, Modric ha voluto fare i complimenti a Ronaldo e a Salah, augurando ad entrambi grandi successi. Un gran bel gesto quello del croato, che va in netto contrasto con il fatto che i due fenomeni del calcio moderno, Messi e CR7, non abbiano neanche preso parte alla premiazione di ieri sera. Vero, entrambi avevano delle scusanti ufficiali, ma il sentore che non amino molto perdere è vivo in ognuno di noi.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close