Serie A

(TS) Marotta all’Inter: è fatta! I dettagli

Marotta all’Inter, è fatta

Tuttosport non ha dubbi: è fatta per Marotta all’Inter. Si è mosso in prima persona Steven Zhang per chiudere la trattativa con quello che, solo pochi giorni fa, è stato eletto miglior dirigente d’Europa. Ci sarebbe stato già un incontro tra i due, avvenuto lunedì. In questo incontro Steven gli ha chiesto di prendere le redini della società nerazzurra e l’ormai ex dg juventino avrebbe accettato.

Cosa ha spinto il prossimo (?) presidente nerazzurro a voler puntare a tutti i costi su di lui? Una figura dirigenziale con le caratteristiche di Marotta manca oggettivamente nell’organigramma societario nerazzurro. Inoltre, questa figura sarebbe necessaria per compiere l’ultimo passo per arrivare a competere con le big europee, grazie alla sua esperienza e al suo sapersi muovere in determinati contesti.

Steven, racconta il quotidiano torinese, dopo l’incontro ha confessato ai suoi più stretti collaboratori di essere entusiasta di avere la possibilità di lavorare con un dirigente di così elevato spessore. Quindi, il matrimonio s’ha da fare, e c’è anche una data, il 25 ottobre, giorno in cui decadrà la sua carica di ad della Juventus. Dopo procederà alla risoluzione del contratto che lo lega a tempo indeterminato al club bianconero, e poi, finalmente, sarà Inter.

Tanti rifiuti per vestirsi di nerazzurro

Dal comportamento recente di Marotta emerge una chiara voglia di diventare un nuovo dirigente dell’Inter. Per trasferirsi a Milano, infatti, avrebbe rifiutato diverse offerte che gli sono arrivate in questi giorni. Su tutte, quella recapitatagli dalla FIGC che lo voleva come direttore di Club Italia.

Insomma, le volontà delle parti sono ormai chiare: Marotta vuole il nerazzurro e Zhang vuole Marotta. Dopo il 25 ottobre ogni giorno può essere quello buono per l’ufficialità perché, ormai, non ci sono più dubbi: il futuro dell’ad della Juventus sarà a tinte nerazzurre.

 

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close