Premier League

Pogba ai ferri corti: la destinazione pare una sola

Pogba sempre più lontano da Manchester

Non c’è pace per José Mourinho, tra risultati negativi e calciatori che vogliono abbandonare la barca che sta affondando. E se uno di questi è, probabilmente, il calciatore più forte in rosa, i problemi aumentano vertiginosamente. Stiamo parlando di Paul Pogba. Il campione del mondo non ha legato con il tecnico portoghese e minaccia un giorno sì e l’altro pure di andare via da Manchester.

Già in estate il francese aveva manifestato la sua voglia di cambiare aria: c’era il Barcellona pronto a fare follie per portarlo all’ombra della Sagrada Familia, oltre alla sua Juventus, ma José non l’ha liberato e l’ha tenuto nella fredda e grigia Manchester contro il volere del calciatore. Una decisione malamente accolta da Paul e dal suo agente Mino Raiola.

Nei giorni scorsi un video registrato durante gli allenamenti ha fatto scalpore: i protagonisti erano lo stesso ex Juve e Mourinho, intenti a scambiarsi battute non esattamente cordiali. Un ulteriore dimostrazione che il rapporto tra i due sia ormai logoro. Cosa fare allora? Secondo l’esperto di mercato della Gazzetta dello Sport Carlo Laudisa, a gennaio sarà cessione. E la destinazione pare abbastanza ovvia.

Torino nel futuro

Pogba tornerà alla Juventus. Questo ormai pare abbastanza ovvio. Quando avverrà il trasferimento? Secondo Laudisa potrebbe avvenire già a gennaio, considerando che con le nuove regole UEFA il centrocampista potrebbe giocare in Champions, nonostante le presenze con la maglia dello United.

Più realisticamente però, il trasferimento avverrà in estate. Prezzo dell’affare? 55 milioni, nonostante i red devils abbiano sborsato quasi 120 milioni alla stessa Juventus solo due stagioni fa. Insomma, qualcosa accadrà, perché Paul Labile non può rimanere prigioniero in una squadra che non sente più sua. E tutte le strate portano a Torino…

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close