Serie AVetrina

Paratici sul futuro di Marotta all’Inter: dichiarazioni che lasciano di stucco

Juve, iniziata l’era post-Marotta. Fabio Paratici prende le redini della società dal punto di vista gestionale e tecnico. Il ds prospetta il futuro di Marotta e si coccola Ronaldo.

La seconda sosta del campionato italiano porta in dote un bilancio assolutamente positivo per la Juve. Ineccepibile. La squadra di Allegri sembra realmente la più forte in Europa in questo momento, non solo in termini di risultati. E l’addio di Marotta, da questo punto di vista, non è destinato a scombussolare alcunché. Lascia Beppe, ma Fabio Paratici assume un ruolo ancora più centralizzato all’interno della società.

Paratici anticipa le mosse Juve e futuro Marotta: “Se lo vedessi all’Inter? Non mi sorprenderei… Ronaldo è ineccepibile”.

Nel corso del Premio Manlio Scopigno, evento svoltosi ieri a Rieti, era presente anche il ds della Juve Fabio Paratici. Il dirigente bianconero si è soffermato molto a parole sull’addio del suo ex dirimpettaio dirigenziale Beppe Marotta e ha speso parole al miele per Cristiano Ronaldo.

Al centro anche il piano mercato futuro con Milinkovic-Savic e Pogba tra i possibili obiettivi per le prossime sessioni: “Questo premio lo dedico al dottor Marotta, che mi ha cresciuto e insegnato tanto.

Se lo vedessi all’Inter? Non mi sorprenderei perché è un grande dirigente. Negli ultimi dieci anni è stato il più grande insieme a Galliani. Spero faccia bene anche in un altro club italiano. Per me è come un padre putativo. 

Cristiano Ronaldo è il migliore al mondo, forse anche in tutta la storia del calcio. Milinkovic-Savic è un bravissimo calciatore, ma non ne abbiamo mai parlato, né con lui né con la Lazio. Stesso discorso per Pogba, ma neanche a lui abbiamo mai pensato. Non è nei nostri pensieri attualmente”.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close