Serie AVetrina

Ancelotti lancia un messaggio all’intero calcio italiano!

Ancelotti critico sul calcio italiano: “Basta insulti, la maleducazione non è rivalità!”

Dal palco del Festival dello Sport di Trento, Carlo Ancelotti lancia un messaggio all’intero calcio italiano, regno degli insulti. Un vero successo il festival organizzato in terra trentina, il quale sta attraendo tifosi di calcio e non solo da tutto il Paese. Nella giornata di oggi sono intervenuti, insieme, Carlo Ancelotti, Pep Guardiola e Arrigo Sacchi, i quali per un’ora hanno incantato gli spettatori con i loro discorsi calcistici.

Importante spunto di riflessione, quello di Ancelotti, su tutto il movimento calcio in Italia, il quale secondo lui è rimasto indietro dal punto di vista “educativo”. Ecco le parole dell’attuale tecnico del Napoli. ” La differenza con l’estero è a livello ambientale. Nove anni all’estero, tra Inghilterra, Spagna e Germania, mi hanno permesso di vivere stadi sempre pieni e nuovi, ma soprattutto di sana rivalità sportiva.”

Ancelotti poi continua sull’argomento. “Noi siamo rimasti indietro con gli insulti. Non si tratta di rivalità, bensì di maleducazione e di ignoranza. Urge fare qualcosa: a Londra non ho preso un solo insulto, nonostante l’accesa rivalità. Stessa cosa credo che valga anche per Guardiola a Manchester.”

Che la volgarità negli stadi italiani regni non è certo un mistero, e il tecnico partenopeo fa bene a rimarcare questa penosa usanza italiana. La speranza è quella che, quanto prima, si possano suparare anche da noi queste barriere d’odio culturali.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close