Serie A

(GdS) De Laurentiis, l’annuncio che fa sognare i tifosi: “Lo voglio!”

De Laurentiis, l’annuncio su Piatek

Se c’è un calciatore che sta catalizzando su di sé le attenzioni di questo inizio di campionato è, senza dubbio, Piatek, il centravanti genoano che sa solo segnare. Il polacco, infatti, in ogni partita disputata dall’inizio della stagione, Coppa Italia e nazionale comprese, ha sempre segnato, dando vita ad una sorta di “leggenda” e rendendo felici genoani e fantallenatori che hanno puntato su di lui.

E’ logico che, con questo rendimento, Piatek faccia gola a parecchie big del calcio italiano e non solo. Si era parlato dell’interessamento della Juventus, dell’Inter e del Milan, così come quello del Bayer Monaco all’estero. Alla fine però rischia di spuntarla l’unica squadra della quale non si è parlato in questi giorni: il Napoli.

E l’annuncio è arrivato direttamente dal presidentissimo Aurelio De Laurentiis che ha annunciato: «Sì, ne ho parlato con Preziosi e il suo agente, ci dobbiamo rivedere. Vedremo con calma se Piatek o altri saranno funzionali al nostro progetto». E ci sarebbe già la prima offerta fatta al club ligure: 35 milioni di euro.

Intanto occhio agli infortunati

E’ prematuro parlare di mercato ad ottobre, anche un presidente vulcanico come De Laurentiis lo sa, e infatti dopo l’annuncio ha dedicato un pensiero agli infortunati di casa Napoli: «Stiamo per ritrovare Meret, Ghoulam e Younes, dobbiamo capire che apporto potranno dare in questo nuovo contesto. Bisogna anche saper aspettare la crescita dei giocatori, non bruciarli o esaltarli solamente dopo una partita sbagliata o azzeccata. Se c’interessa Lasagna? A noi napoletani piacciono di più gli ziti».

Infine, una parola su Carlo Ancelotti: «Sono sereno e non ho fretta, Carlo ha un contratto di tre anni e ci siamo gettati reciprocamente l’amo per allungarlo a sei». D’altra parte, l’ex Real e Milan è come un diamante: è per sempre. E Aurelio questo lo sa e vuole tenerselo tutto per sé. Ci riuscirà? Vedremo…

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close