Serie AVetrina

Derby | Le parole di Spalletti e Gattuso. Indicazioni importanti

Derby | I due tecnici hanno parlato in conferenza stampa

Derby | Mancano poco più di 24 ore al derby milanese tra Inter e Milan. I nerazzurri rincorrono il secondo posto del Napoli, i rossoneri, con una partita in meno, devono avvicinarsi all’Inter e allla zona Champions. Per la  supersfida a San Siro è previsto il tutto esaurito. Oggi hanno parlato i due allenatori in conferenza stampa.

Le parole di Spalletti

Secondo me il derby vale molto più dei tre punti, per quello che riesce a produrre nella testa dei calciatori e nell’entusiasmo dei tifosi”. Così il tecnico dell’Inter alla vigilia del derby“.

Vincere ti può dare moltissime cose in più di una semplice vittoria – ha poi proseguito- “Per cui dovremo avere tutte le attenzioni possibili, dovremo avere grande disponibilità e grande qualità, fare grandi giocate. Abbiamo davanti una competizione importantissima, la competizione del derby. Questa partita è il termometro più corretto per misurare quanto siamo malati dell’Inter”.

”Da quando sono qui ho capito una cosa: gli interisti dimenticano le date dei compleanni di mariti o mogli, ma non dimenticano il risultato del derby. Per entrare a far parte della storia dell’Inter bisogna passare da queste partite”.

Paura? Abbiamo un’etica, una professionalità che cancella qualsiasi timore – ha proseguito l’allenatore nerazzurro -. Quando tu sei nel tuo posto, a lavorare e sei convinto di quello che fai e hai sentimento per quello che fai, non ci sono timori di nessun genere. Vogliamo giocare il derby a viso aperto, ci saranno molti interisti allo stadio, sarà pieno il ‘quarto anello’ dei tifosi da casa, dobbiamo sviluppare le loro attese”.

Su Gattuso: ”Anche il peggior nemico non riuscirebbe a cancellare quello che ha fatto. Ha fatto bene con le sue armi. Ha dato la carica e motiva i suoi calciatori. Non lo conosco professionalmente, ma come persona sì. Rino è una persona trasparente”.

 

Le parole di Gattuso

“L’Inter ha grandi valori, fisicità e qualità. Non dobbiamo avere paura “- ha detto Il mister rossonero.” Nell’ultimo derby di campionato ne abbiamo avuta, ci è venuto il braccino. Rispettiamo l’Inter ma giocando come sappiamo, senza paura. E’ la chiave. Poi dobbiamo stare attenti a Icardi e Persic“.

Quando arriverà ne parlerò“. Gattuso preferisce non dire nulla su Lucas Paquetá. “Per ora parlo di Calhanoglu, Bonaventura, Suso, di quei giocatori che assomigliano a lui come caratteristiche. Quando arriverà dico quello che penso”

Su Spalletti: “Spalletti è un allenatore che è sempre in grado di trovare soluzioni tattiche importanti, è un punto di riferimento per un allenatore giovane come me. Ha una mente molto aperta, quando uno fa questo lavoro non conta l’età. Riesce sempre a capire quando fare i cambiamenti, è aperto di testa e riesce a modificare la fisionomia delle sue squadre”.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close