Serie A

Cassano, che bordata a Icardi! Le sue parole

Cassano “punge” Icardi: “Avrebbe giocato nell’Inter del 1999?”

Intervistato dalla redazione del Secolo XIX, Antonio Cassano parla del suo futuro e non risparmia qualche punzecchiata al calcio di oggi. Qualche settimana fa, il talento di Bari vecchia ha annunciato (ancora una volta.) il suo ritiro dal calcio giocato. Adesso Cassano si dice pronto per nuove avventure professionali, magari nelle vesti di dirigente. Ecco le sue parole.

Mi piacerebbe restare nel mondo del calcio, in prima linea, magari come direttore sportivo. In italia sue sono le figure per me da esempio: Piero Ausilio dell’Inter e Giovanni Rossi del Sassuolo. Non l’ho mai fatto, quindi non saprei dire se sono bravo o meno, ma vorrei contribuire alla costruzione di un progetto, seguendo il mio istinto.”

Uno sguardo al futuro ma anche al presente. Cassano lancia una provocazione al calcio di oggi, prendendo come riferimento il capitano dell’Inter, Mauro Icardi. “Nel 1999, quando esordii tra i professionisti, nella Reggina che lottava per la salvezza c’era gente come Pirlo, Cozza e Baronio. A quei tempi c’erano tanti bravi numeri 10. Se Icardi si fosse trovato nell’Inter di Ronaldo e Vieri avrebbe giocato?

Cassano punge il numero nove nerazzurro e, più in generale, il movimento calcio italiano degli ultimi anni che forse non è particolarmente apprezzato dai più nostalgici, come appunto il Pibe de Bari.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close