Serie AVetrina

L’ex attaccante della Juventus condannato a 50 giorni di prigione!

Estero | 50 giorni di prigione per l’ex attaccante della Juventus, Bentdner

L’ex attaccante della Juventus, Niklas Bentdner, è stato condannato è stato condanno dalla corte danese a 50 giorni di carcere. Il motivo della condanna è l’aggressione del giocatore ai danni di un tassista, avvenuta poche settimane fa a Copenaghen.

Durante il processo, l’attaccante classe ’88 ha ammesso l’aggressione, in particolare di aver colpito con un pugno in pieno volto il malcapitato conducente di taxi, causando a quest’ultimo la frattura della mascella.

Una difesa flebile

Secondo la difesa del giocatore, la rissa sarebbe scaturita dalla tariffa riservata a Bendtner dal tassista che, avendolo riconosciuto, avrebbe gonfiato il proprio onorario. Una difesa flebile, quella dell’ex attaccante dell’Arsenal, che non ha attecchito dinanzi alla corte danese. Effettivamente una fattura gonfiata (comunque bassa per le tasche di un calciatore) non è un motivo valido per fratturare la mascella a qualcuno.

Niklas Bendtner è stato condannato a 50 giorni di carcere. Una brutta disavventura per il danese, che forse oggi rimpiange quella serata di festa trascorsa in un night della capitale. A prescindere dalla sentenza, la sua attuale squadra, il Rosenborg, ha già fatto sapere che la vicenda non avrà ripercussioni sulla carriera del giocatore all’interno del club.

 

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close