Serie AVetrina

Cristiano Ronaldo, caso stupro: nuove accuse clamorose

Cristiano Ronaldo avrebbe dato risposte contraddittorie

Dopo alcune settimane di silenzio, si torna a parlare del presunto stupro di Cristiano Ronaldo all’ex modella statunitense Kathryn Mayorga. Secondo Der Spiegel, il portoghese avrebbe risposto in modo diverso a due questionari a distanza di quattro mesi. Il giornale tedesco cita un documento di 41 pagine dal titolo “domande per il cliente” inviato dallo studio legale Lavely & Singer all’avvocato portoghese di Cristiano Ronaldo. 

Secondo le ricostruzioni nel giro di quattro mesi ci sarebbero state diverse risposte alle domande:“La signora C ha alzato la voce o ha urlato?”, il portoghese avrebbe risposto nel nel mese di agosto: “Ha detto no e si è fermata diverse volte”, mentre a dicembre avrebbe risposto con un “No”. E ancora: “La signora C ha detto qualcosa dopo aver avuto rapporti sessuali?”. Nella prima versione: “Dopo, lei disse: ‘Stronzo, mi hai costretto, idiota, non sono come gli altri’. Ho detto, ‘Mi dispiace’. Nella seconda versione di dicembre avrebbe ancora risposto seccamente con un “No”.

Lo staff di avvocati che segue la vicenda per CR7 sostiene che parti fondamentali di questi documenti siano state manipolate.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close