Serie A

(GDS) Inter: le pagelle. Il migliore è ormai un top player, il peggiore ha smarrito “l’anima”

(GDS) Le pagelle dell’Inter. Ennesima conferma per il migliore in campo, il peggiore ormai è un fantasma

Dalle pagine della Gazzetta dello Sport, le pagelle dell’Inter all’indomani della sconfitta di misura in casa della Juventus. Una sconfitta che brucia, quella maturata ieri sera tra le mura dello Stadium. Brucia perché i nerazzurri hanno giocato bene, a tratti hanno fatto la partita, e soprattutto perché hanno sciupato più volte la palla del vantaggio. L’Inter spreca, e la Juve punisce. Il gol di Mandzukic nella ripresa spezza le gambe a una squadra che si sentiva in controllo del match.

Il migliore

Nessun dubbio per il quotidiano milanese sul migliore in campo tra le fila nerazzurre: Marcelo Brozovic. Ecco il commento alla sua gara. ” Onnipresente e onniscente. Intuisce in fretta le difficoltà di Vrsaljko e Skriniar sul centrodestra e lì si spende con tempi e modi da tappabuchi di lusso. Nelle transizioni positive è subito regista, tessitore di trame e distributore di palloni. Il croato dà sempre  una mano e ha una palla buona per tutti. Brozovic è un <Bro>, un fratello in campo” Voto 7.

Il peggiore

Discorso inverso per Ivan Perisic, ormai presenza fissa tra i peggiori in campo. Di seguito il commento alla sua partita della Gazzetta. ” Come Indiana Jones con l’arca, da tempo andiamo alla ricerca del Perisic perduto. Il croato resta prigioniero del Mondiale e non si decide a tornare dalla Russia. Non sembra una questione fisica, ma di identità perduta. Smarrimento tecnico: inconsistenza al cross e più di ogni altra cosa impalpabilità davanti alla porta (che nemmeno cerca più).” Voto 7.

La squadra

Ecco i voti degli altri nerazzurri scesi in campo ieri sera contro la Juventus.

Handanovic 5.5, Vrsaljko 5.5, Skriniar 6, Miranda 6, Asamoah 5, Gagliardini 5, Joao Mario 5, Politano 6, Icardi 6.5, Borja Valero 5.5, Keita 5.5, Lautaro SV.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close