Sicurezza negli stadi, Giorgetti ha la soluzione: ecco cosa si farà

Stadi sicuri: arrivano le prime idee

La sicurezza negli stadi è un tema che continua a tenere banco soprattutto dopo i gravissimi incidenti del 26 dicembre in occasione di Inter Napoli. E’ necessario intervenire e bisogna farlo con criterio. Su tale argomento era già intervenuto il Ministro Salvini due giorni fa ma, da pochi minuti, ha parlato anche  Giancarlo Giorgetti, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo sport. Con questa frase ha subito fatto comprendere il suo pensiero:

“sono d’accordo sul fatto che nel calcio debbano essere introdotte misure contro la violenza”.

I modelli

Da anni ormai si prende in considerazione il modello inglese per innovare i nostri impianti calcistici. Per farlo, come conferma Giorgetti, servono gli strumenti e soprattutto giudici inglesi.

  “A chi mi chiede un parere sul modello adottato in Inghilterra rispondo che sono assolutamente d’accordo, ma aggiungo anche che per applicarlo ci vorrebbero la polizia e i giudici inglesi”.

Si prende così anche in considerazione il modello olandese che, soprattutto per le trasferte organizzate, offre il biglietto con l’ingresso allo stadio integrato così da rendere più tracciabile lo spostamento del tifoso.

Il PSG cerca un rimpiazzo per Rabiot. Contatti con la Roma

Milan, Leonardo scarica Higuain: scelta la destinazione. I dettagli