Milan, per Piatek serve un ulteriore sacrificio. I dettagli

calciomercato milan mercato

Milan-Piatek come finanziare l’affare

Il Milan, con l’ormai imminente cessione di Higuain al Chelsea, è pronta a chiudere per Kristofsz Piatek del Genoa. Leonardo ha già avuto i primi contatti con il club ligure e potrebbe formulare un offerta già nelle prossime ore. Enrico Preziosi, presidente del Genoa ha fissato il prezzo del Pistolero a  40/45 milioni di euro. Il numero uno rossoblú vorrebbe una cessione a titolo definitivo o al massimo con la formula del prestito con obbligo di riscatto. Il Milan, per via del FairPlay finanziario, non può fare grossi investimenti, quindi è costretta a fare delle cessioni per poter finanziare l’affare.

Parte dei soldi arriverebbero dall’addio di Higuain, i rossoneri risparmierebbero sei mesi di prestito, 9 milioni, e sei mesi di stipendio, circa 4 milioni. L’altra parte del denaro  dovrebbe arrivare da una cessione eccellente. Il giocatore ad essere sacrificato, molto probabilmente, sarà Hakan Calhanoglu. Il turco, non è mai veramente esploso in maglia rossonera ed è corteggiato da tempo dal Lipsia. Leonardo è già in trattativa con il club tedesco. Al momento però non è stato ancora raggiunto nessun accordo, il Milan chiede una cifra vicina ai 25 milioni di euro. Cifra che non rientrerebbe nei parametri del club tedesco.

A complicare i piani rossoneri ci ha pensato l’ allenatore  del  Lipsia Ralf Rangnick ha parlato in conferenza stampa del possibile arrivo del turco: “Conosciamo il giocatore molto bene ma al momento sta giocando con regolarità con la maglia del Milan. Sappiamo il suo prezzo, quindi economicamente non è possibile per noi portare a termine questo trasferimento”.

Milan, Higuani al Chelsea è fatta: parte il valzer di attaccanti

Roma, Monchi rischia di perdere il baby fenomeno. I dettagli