Inter, bisogna ingranare al più presto

Il dopo Sassuolo.

Il match disputato contro gli emiliani, lascia in eredità ai neroazzurri una prestazioni di certo non esaltante con più ombre che luci a dir la verità. In alcuni momenti, l’Inter è stata in balia degli avversari ed è stata salvata solo da Handanovic, prodigioso con alcuni interventi.

A parte Politano, sempre propositivo sulla fascia e  il solito Skriniar che ha svolto il suo importantissimo compito in fase difensiva, il resto della squadra è sembrata appannata, prive di ideee e di identità.

Li in avanti anche Icardi non era nella sua giornata migliore e i cambi a poco sono serviti con Luciano Spalletti che come suo solito toglie dalla mischia Politano che risulta essere quasi sempre il migliore dei suoi.

Il proseguo

Per l’Inter ora è necessario iniziare ad ingranare sopratutto lì in mezzo al campo dove Brozovic continua ad essere solo e abbandonato a sè stesso, con nessun compagno di reparto che possa dargli veramente una mano.

Ancora non al meglio Vecino e il solito entrare a partita in corso di Borja Valero non si rivela sempre scelta fortunata. Qualcosina l’Inter ha creato e se solo Lautaro nel finale avesse indirizzato meglio di testa la palla, ad oggi ci saremo trovati a parlare di un’altra partita.

Ora però è necessario voltare pagina e pensare al prossimo impegno in casa del Torino dell’ex Mazzarri, che negli ultimi tempi si sta rivelando una bestia nera per i neroazzurri.

 

Juventus- Darmian: c’è l’accordo

Zapata, l’uomo del momento