Quagliarella a caccia di nuovi record

Il personaggio

Fabio Quagliarella non finisce mai di stupirci e anche se passano i giorni, i mesi e gli anni, lui è sempre lì costante nel colpire le difese avversarie fra reti spettacolari e ottime azioni corali ed è come se per lui il tempo si fosse fermato.

Infatti, l’attaccante di Castellamare di Stabia, va in rete da dieci partite consecutive e il record assoluto di marcature consecutive è detenuto da Gabriel Batistuta nella stagione 1994/1995. Inoltre, con la sua doppietta alla Fiorentina, sale a 14 reti stagionali, agganciando sua maestà Cristiano Ronaldo in cima alla classifica marcatori.

A Firenze, l’attaccante doriano oltre a confermare il suo straordinario stato di grazia, ha dimostrato per l’ennessima volta sempre se ce ne fosse bisogno, di essere in uno straordinario stato di grazia che lo potrebbe portare a battere nuovi record.

I suoi record

A parte la prima marcatura messa a segno su rigore, la seconda ci fa comprendere quanta voglia di giocare lui abbia ancora nonostante la sua età e il c.t della Nazionale Roberto Mancini vista la poca presenza di bomber di razza, potrebbe farci un pensierino.

Quagliarella ha realizzato in Serie A 141 reti con le maglie di Ascoli, Sampdoria, Udiense, Napoli, Juventus, Torino e di nuovo Sampdoria. La sua stagione più prolifica è stata quella precedente con 19 reti messe a segno in 35 presenze ma a quanto pare, sembra destinata ad essere eguagliata se si considerano le sue quattoridici reti attuali con una media di 0,74 gol a a partita.

Il Napoli vince e convince contro la Lazio. Il resoconto della gara

Juventus- Darmian: c’è l’accordo