Genoa, visite mediche per Sturaro

Il profilo

Dopo esser stato un giocatore della Juventus prima, e dello Sporting Lisbona poi, Stefano Sturaro torna in Italia a Genova, sponda genoana per dare a mister Cesare Prandelli un’altra opzione a centrocampo, rappresentando al contempo il primo rinforzo di questa sessione di mercato.

Sturaro, il cui punto più alto della sua carriera era stato toccato iin Juventus- Bayern Moanco 2-2 mettendo a segno la rete del pareggio, era stato lanciato proprio dal Genoa prima di essere ceduto alla Juventus dove è rimasto per quattro stagioni.

In estate è approdato in Portogallo, allo Sporting Lisbona, ma a causa della sua tendinite non è riuscito a scendere in campo.

L’accordo

Il giocatore al termine delle visite mediche, fimerà con il club genoano e l’accordo fra le due società prevede un prestito sino a giugno con diritto di riscatto fissato a dieci milioni di euro.

Ora, per Sturaro, chiusasi una porta, si apre un portone che potrà o rilanciarlo ad alti livelli, riportando su di sè i riflettori del calcio italiano, oppure continuare a essere un talento che in rare occasioni riuscirà ad esprimersi. Sra a Prandelli ridimensionare il giocatore, in maniera tale da tornare ad essere utile anche nel progetto del c.t della Nazionale Roberto Mancini.

Roma, tentazione Mancini: le indiscrezioni

Juventus, Ramsey ora dipende da Khedira