Inter, Spalletti sul banco degli imputati

Spalletti, futuro in bilico

L’avventura di Luciano Spalletti sulla panchina neroazzurra sembra essere arrivata al capolinea. Beh, per alcuni è così mentre per altri no perchè esonerare l’allenatore in un momento così delicato della stagione, non avrebbe senso.

L’esonero porterebbe a scombussolare ancora di più tutti i piani perchè l’area che si respira nello spogliatoio interista non è delle migliori e tocca alla dirigenza farsi sentire con tecnico e giocatori se si vuole risollevarsi da questo brutto momento.

Il 2018 si era chiuso con la bella vittoria sul Napoli ma il 2019 si è aperto in maniera totalmente diversa, lasciando spazio ad incertezza ed incredulità

Il banco degli imputati

Per tutti la colpa oltre ad essere di Spalletti è anche di alcuni giocatori: tolti Handanovic,a cui si dovrebbe fare una statua e i soliti Brozovic e Skriniar, per il resto tutti i giocatori sono sul banco degli imputati. In primis Nainngolan che sta deludendo tutti, passando per il calo di rendimento di Asamoah e di Vecino che nella prima parte di stagione rappresentavano delle certezze. Miranda, Candreva e Gagliardini non sono all’altezza e ieri hanno dimostrato enormi lacune.

Ma l’errore è stato anche di Spalletti che in una partita così importante per l’Inter, ha dato spazio alle riserve. Molti degli errori fatti in questa stagione sono suoi e a furia si sbagliare, si potrebbero pagare caro gli errori. La sua panchina è in bilico!

Milan, ora serve continuità: a Roma spareggio Champions

Napoli, clamoroso retroscena: era tutto fatto per l’esterno, poi…