Ronaldo, riecco il gemello diverso Mandzukic

La coppia che scoppia

Si era compreso fin da inizio stagione come il segreto di Ronaldo, oltre al suo talento, sia la sintonia che lo legava a Mandzukic. Non a caso, il periodo di appannamento del cinque volte pallone d’oro, si è verificato proprio durante la sua assenza.

Il mese di gennaio di Ronaldo non è stato dei migliori: solo due sono state le reti messe a segno dal portoghese, tra l’altro su rigore. Ma riecco, con il ritorno di Mandzukic, l’infallibile Cr7 che conferma così, anche contro il Parma, l’ottimo feeling che lo lega al nazionale croato.

Tutto ciò fa comprendere come Mandzukic sia fondamentale per questa squadra, sia in fase realizzativa che in fase difensiva. Certo, la rete del pareggio del Parma è avvenuta in seguito ad un suo errore ma può capitare dopo un periodo di inattività.

Al di là del match di sabato, Mandzukic corre, lotta e non si da mai per vinto. Se poi ci aggiungi il filo diretto con Ronaldo, è deducibile come l’uno non possa fare a meno dell’altro. Allegri l’ha capito e spera con il suo ritorno, di andare a risolvere alcuni problemi che ultimamente stanno affliggendo la Juventus.

Inter, Spalletti sempre più in bilico: le alternative

Juventus, scoppia il caso Dybala? La posizione della società