Champions League, è una Roma da sogno: 2-1 al Porto

Il match dell’Olimpico

Ieri sera, all’Olimpico, in barba ai pronostici, la Roma di Di Francesco è riuscita a battere il Porto per 2-1. Buona è stata la prestazione collettiva che ha visto ottime trame di gioco e qualche miglioramento, seppur minimo, dal punto di vista difensivo.

Il centro intorno al quale ruota l’analisi della partita è però Nicolò Zaniolo, il classe 99′ che ieri sera è diventato il giocatore italiano più giovane ad aver realizzato una doppietta. Le sue perle hanno fatto sognare il pubblico romanista anche se il Porto è ancora vivo. La rete messa a segna dai portoghesi è frutto di molta fortuna e grazie a ciò nella gara di ritorno potranno ribaltare il risultato.

La Roma ieri schierava ben sette italiani e fra questi c’èera Nicolò Zaniolo, diventato ormai uh eroe . Il primo tempo è stato giocato con prudenza ed equilibrio da entrambe le parti. L’unica vera occasione è stata creata da Dzeko, che su assistenza di Fazio, ha colpito il palo.

Di Francesco ha cercato di vincere la partita anche attraverso il pressing ma anche il Porto non è stato da meno. Nel secondo tempo le squadre si sono inevitabilmente allungate, favorendo spettacolo ma anche molta tensione. Danilo ha avuto l’occasione per portare in vantaggio i suoi, ma poi è salito in cattedra Zaniolo. La prima rete è stata realizzata dal giocatore italiano grazie all’assist prezioso di Dzeko, mentre il secondo era un semplice tap-in che è stato capitalizzato al massimo.

La Roma vola e se non fosse stata per la rete subita, avrebbe avuto un piede già nei quarti. Nella gara di ritorno ci sarà da combatterte ma se i giallorossi avranno dalla loro la solidità difgensiva, per i portoghesi sarà dura.

Parigini a un passo dai quarti. Le pagelle di Manchester United PSG

Roma, notte da predestinato per Zaniolo: ora quanto vale?