Sarri Chelsea. Il tecnico è al capolinea, i numeri del fallimento

SARRI

Sarri Chelsea. Dopo la sconfita per 0-2 contro lo United nel quinto turno di FA Cup il tecnico sarebbe vicinissimo all’esonero. Il nome del sostituto è già pronto.

Lunedì amaro, amarissimo, per Sarri. La sua esperienza al Chelsea sembra ormai arrivata al capolinea dopo la sconfitta per 0-2 contro il Manchester United negli ottavi di finale di FA Cup. Nelle ultime 10 partite i blues hanno collezionato 5 vittorie e 5 sconfitte. Troppo poco per una squadra dalle grandi ambizioni. La società non ha mandato giù le sconfitte contro il Bournemouth per 4-0 e contro il City di Guardiola per 6-0.

Il nome del possibile sostituo circola già da giorni ed è quello di Zinedine Zidane. L’identikit da vincente del tecnico francese affascina ,non poco, la dirigenza del Chelsea. Inoltre sembrerebbe che Zidane sia ben voluto da Eden Hazard. La stella dei blues deve decidere se rinnovare o meno. Un ipotetico arrivo di Zidane potrebbe convincere Hazard a rimanere a Londra e a rinnovare il suo contratto che scadrà nel 2020.

Sarri Chelsea. I suoi numeri a confronto con Conte

Malgrado le ultime partite, i numeri di Sarri non condannano definitivamente l’allenatore toscano. Nelle 41 partite sulla panchina del Chelsea il tecnico ha collezionato 27 vittorie, 6 pareggi e 8 sconfitte con una media di 2,21 punti a partita. In termini di gol invece il Chelsea di Sarri ha realizzato 76 gol subendone 42.

Il suo predecessore Antonio Conte ha collezionato 70 vittorie, 15 pareggi e 21 sconfitte con una media di 2,12 punti a partita. Il Chelsea di Conte ha realizzato 218 gol subendone 109. Tenendo conto che l’allenatore ex Juventus ha vinto la Premier League e una Coppa d’Inghilterra durante la sua avventura londinese, i numeri dicono che Sarri, tutto sommato, non ha poi fatto così male.

piatek milan dipendenza

Esclusiva Piatek: un parcheggio?

Atletico Madrid Juventus, grande duello fra Szczesny e Oblak