Icardi Inter, le statistiche dicono questo: i freddi numeri

ICARDI INTER – Chi l’avrebbe mai detto? Nessuno, forse. Le statistiche e quindi i numeri sono ciò che meglio rappresentano il rendimento di un giocatore o di una squadra e in certi casi ti spiazzano poichè sei costretto a leggere qualcosa che mai ti saresti aspettato.

Icardi Inter, le dure statistiche

Che Icardi fosse un giocatore fondamentale per l’Inter già si sapeva ma che senza di lui l’Inter vinca e segni di più no, questo no. Da quando Maurito è capitano, delle 22 gare non giocate da lui in ben 18 sono arrivate vittorie e tra l’altro senza di lui la squadra segna molto di più.

Certo, 122 reti non si possono dimenticare ma i numeri sono molto aridi e freddi e solo chi conosce bene il tutto può riuscire a darsi una spiegazione. In stagione, l’Inter ha giocato ben cinque partite, vincendone altrettante e segnando addirittura 16 reti. E’ vero che si è giocato contro squadre come Bologna, Cagliari, Frosinone, Genoa, Rapid Vienna e Sampdoria ma è anche vero che in relazione a ciò, la media gol supera i 2,5 a partita.

Con Icardi invece, a sorpresa, l’Inter ha segnato più di due reti solo in due occasioni. I problemi offensivi non emergono solo ora perchè per quanto si abbia la seconda difesa della Serie A, l’Inter è l’ottavo attacco. Fatto sta che senza Icardi l’Inter fatica di meno ed è un dato singolare per un bomber dalle qualità indiscusse.

leonardo milan

Leonardo Milan, tra campo e mercato le novità non tardano ad arrivare

Kolarov Roma, i giallorossi non possono fare a meno del serbo