Spalletti Inter, la conferenza in vista del Rapid Vienna (LIVE)

SPALLETTI INTER–  Luciano Spalletti risponderà, alle ore 14, ai microfoni dei giornalisti che lo intervisteranno sul match di domani contro il Rapid Vienna. La gara di ritorno, valida per l’accesso agli ottavi di finale, vede i nerazzurri in vantaggio dopo aver vinto per una rete a zero, grazie al rigore di Lautaro Martinez. Si cercheranno aggiornamenti su Mauro Icardi ed i presunti infortuni e, sarà importante capire, se ci potrà essere un ritorno in gruppo dell’attaccante già in questa settimana. L’argentino ha sostenuto le visite strumentali presso al Clinica Humanitas di Rozzano. Spalletti parlerà in conferenza con Antonio Candreva.

DOMANDA PER CANDREVA. Ci tenete all’Europa?

Ci teniamo ad andare avanti perchè siamo l’Inter

Differenza tra Icardi e Lautaro (Spalletti)

Ho detto che sono simili perchè sono due punte centrali ma tutti i calciatori forti possono coesistere. Uno è più forte in area di rigore mentre l’altro è più bravo a fraseggiare.

Cambia il tuo modo di giocare in base alla punta? Candreva

SOno attaccanti diversi. Icardi è più velenoso in area mentre Lautaro sa anche inventare il gol da fuori.

Disponibilità Icardi Spalletti

Ha un esame oggi e va fatto un programma di lavoro. Bisogna attendere la riunione per definire il recupero.

Situazione Icardi ( Candreva)

Se ne è parlato tantissimo e sappiamo che Mauro è dispiaciuto.  Meglio averlo quando sarà al100%

Vittoria Sampdoria (Spalletti)

Dipende dal fatto che i nostri calciatori vogliono migliorare ed io sono davvero orgoglioso di lavorare con loro.

Inter favorita in Europa League?

L’Inter è favorita come ce ne sono altre 5-6. Noi siamo dentro questo pacchetto e dobbiamo ambire ad andare più in là possibile. Le partite diranno se siamo stati all’altezza.

Cosa c’è stato di diverso in queste partite?

La squadra vuol correggere gli errori fatti precedentemente. La squadra vuole migliorare. Sono state due vittorie importanti per difendere il terzo posto. Abbiamo calciatori di qualità e devono essere esaltate, soprattutto quelle dei calciatori che hanno giocato di meno.

Icardi come si pone con voi? ( Candreva)

Non vorrei ripetitivo o antipatico. Noi dobbiamo affrontiamo una grande partita quindi per quanto riguarda Mauro è stato sempre sorridente. Ora sta recuperando da un infortunio e ci tiene a rientrare. Lo aspettiamo a braccia aperte

Rabbia per eliminazione in Champions ( Spalletti)

Mi girano molto però bisogna prendere quello che è il risultato del campo e se abbiamo fatto il possibile. Ce l’abbiamo messa tutta. I clienti erano davvero scomodi ma è chiaro che per come si è messa bisogna guardare in profondità perchè l’ultimo sforzo si poteva fare. Era alla portata.

Settimana difficile dopo il caso Icardi ( Spalletti)

Queste situazioni non si risolvono con i chat, like o video. SI risolvono con le parole e con lo stare insieme. In questo caso se ci ricordiamo come si faceva una volta, diventa tutto più facile. Si fanno le cose che si ritengono giuste e, in questo caso, io ci ho provato per mandare dei messaggi uguali per tutti. C’è chi vuole casino ed è questo che è ingiusto. Si lavora in base ad un regolamento che fa il bene della squadra.

Recupero Keita

Non possiamo dirlo perchè eravamo convinti di averlo a disposizione per domani ma non è così. Dobbiamo attendere ancora ed è un’assenza davvero importante.

Quante possibilità ci sono di rivedere Icardi titolare?

Meglio se facciamo le cose regolari e rafforzare quello che stiamo facendo. Domani giochiamo e abbiamo questi calciatori a disposizione.  Icardi ritornerà al100%.

Cosa cambierebbe rispetto allo scorso anno? (Candreva)

Vorrei essere più prolifico in zona gol.

 

 

Infortunio Icardi, l’esito degli esami: la diagnosi

piatek milan dipendenza

Piatek Milan,il polacco non ‘perdona’ neanche nelle interviste: le sue parole