Juventus Udinese, clima surreale all’Allianz: il motivo

Juventus Udinese, clima surreale all’Allianz. I tifosi di casa hanno dato vita a un clima mai visto negli ultimi anni, a poche ore dalla sfida decisiva contro l’Atletico Madrid. Il clima che si respira nella Torino bianconera è il più particolare da che se ne abbia memoria. Dopo anni di vittorie e di dominio in patria i tifosi della Juventus non sembrano più l’arma invincibile delle passate stagioni. Sono sempre di più, infatti, le critiche che vengono rivolte non solo al tecnico Allegri ma anche alla squadra, colpevoli di deludere le aspettative di una società che quest’anno ha fatto all-in per cercare di centrare il bersaglio più grosso: la Champions League.

Dai famosi cori “Noi Allegri non lo vogliamo” cantati dalla curva Sud quando il tecnico ex Milan prese il posto di Antonio Conte, il rapporto tra Allegri e tifoseria non è mai stato degno di nota. Per gran parte del tempo, infatti, il tecnico ha dovuto schivare critiche e attacchi da parte dei suoi stessi tifosi. Dopo la sonora sconfitta contro l’Atletico Madrid al Wanda Metropolitano, inoltre, queste critiche sono diventate ancora più pesanti. Oltretutto, le voci degli ultimi giorni di un possibile divorzio a fine stagione non aiutano l’ambiente alla vigilia di una partita che vale una stagione.

Juventus Udinese, la situazione dello Stadium

Ciò che è successo questa sera, durante la sfida contro l’Udinese, ha del surreale. Come raccontato su Twitter da Romeo Agresti la tifoseria starebbe ingaggiando una sorta di guerra civile.

Da una parte c’è lo stadio che fischia la Curva Sud, dall’altra la Curva Sud che risponde a tono. Non di certo un clima in grado di aiutare la squadra in vista della sfida europea contro l’Atletico Madrid.

Juventus-Udinese, le formazioni ufficiali. Allegri fa turnover

calciomercato inter mercato

Auguri Inter, 111 anni di storia e di Serie B non ho memoria