Lautaro Inter, retroscena di mercato clamoroso: decisivo Zanetti

LAUTARO INTER – A distanza di un anno emergono i primi particolari sull’acquisto di Lautaro Martinez. L’attaccante argentino che si sta rivelando sempre più fondamentale sopratutto in questo periodo di assoluta emergenza, sta convincendo tutto e tutti. Il caso Icardi gli ha giovato e non poco perchè è riuscito a ritagliarsi spazio nell’undici titolare di Spalletti, diventando passo dopo passo sempre più indispensabile.

Lautaro Inter, retroscena di mercato clamoroso

Un anno fa di questi tempi, Javier Zanetti insieme a Piero Ausilio avviavano verso le battute finali l’acquisto di Lautaro Martinez. Il  giocatore del Racing fu straconsigliato da un idolo del tifo interista e cioè Diego Milito. Oggi tutta la dirigenza si gode l’ exploit del calciatore argentino che sfrutta l’altro lato della medaglia del caso Icardi.

Tutto il club sapeva che fosse solo questione di tempo e così, ora più che mai, si gode il talento argentino. A distanza di tempo però emerge un retroscena clamoroso poichè Lautaro e i suoi agenti avevano firmato un precontratto con l’Atletico Madrid nel dicembre del 2017.

Poichè venne a mancare l’accordo definitivo con il Racing, l’Inter grazie ai rapporti ottimi di Zanetti con Milito, si inserì nell’affare chiudendo fin da subito il tutto. Martinez è contento a Milano e il fatto che l’Inter ci puntasse è stato testimoniato dal rifuito dell’offerta del Betis Siviglia durante la sessione invernale di mercato.

Anche il Racing sarebbe stato disposto a riprenderselo ma il club nerazzurro ha ribadito la sua ferma volontà. In estate l’Inter verserà nelle casse del Racing la prima parte dei 7 milioni di bonus scattati oltre ai 14 già versati la scorsa estate. Tutti credono in Lautaro Martinez e questo finale di stagione potrebbe rappresentare la sua rampa di lancio in vista del futuro.

gattuso milan

Gattuso Milan, il tecnico rossonero spera per il derby: la situazione

Il Real Madrid si prepara ad annunciare il nuovo allenatore, ecco il nome