Calhanoglu Milan, il turco si confida: ” Vi svelo il mio futuro”

Le dichiarazioni del giocatore turco nell’intervista alla Gazzetta dello Sport

CALHANOGLU MILAN – E’ indubbiamente uno dei momenti migliori che il Milan sta attraversando da inizio stagione. Il reparto infermeria si è svuotato e la squadra gioca, ha grinta e non molla di un centimetro. La scalata verso la Champions League procede a passo spedito e domenica nel derby bisognerà confermare quanto fatto di buono fino a questo momento. Gattuso lo sa benissimo perchè vincerlo significherebbe mette a sicuro la terza posizione. Nel frattempo, Hakan Calhanoglu, in un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, si racconta in vista dei prossimi impegni che attendono i rossoneri.

Calhanoglu Milan, il turco si confida

Nell’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, il turco parte dal derby, dal quale in molti si aspettano molto. Esordisce dicendo che la squadra è in ottima forma e continua sostendendo di aver molto rispetto per l’Inter, alla quale vorrebbe togliere giocatori come Politano o Brozovic. Inevitabile la parentesi Icardi che però cerca in parte di evitare dicendo che sono argomenti che non riguardano il Milan. L’intervista prosegue passando al suo rapporto con Gattuso, che gli definisce ottimo e caratterizzato da rispetto reciproco. Le parole al miele per l’allenatore calabrese non mancano in quanto il turco sostiene che egli trasmetta tanta energia positiva allo scopo di far rendere tutti al meglio.

Nella seconda parte dell’intervista si parla di mercato e del suo futuro. Il turco ha detto di essere stato felice di rimanere al Milan a gennaio e spera al contempo di rimanerci a lungo. Calhanoglu fa ben comprendere di sposare in pieno il progetto di Gattuso poichè mette al primo posto sia il lavoro di squadra e sia il non essere egoisti.

Infine non mancano i giudizi sui propri compagni di squadra. Colui che più l’ha stupito è Bakayoko, Romagnoli invece è il giocatore che più gli piace. Su Maldini e Leonardo ha dichiarato che sono figure che ti fanno rendere conto del club nel quale ti trovi mentre la chiosa finale è sul Napoli. Calhanoglu infatti rilancia la candidatura del Milan in ottica secondo posto che per molti è utopica. Il giocatore ci crede, concludendo con l’affermare che serate come quelle della Juventus di qualche giorno fa per il Milan non sono poi così lontane.

Inter Francoforte, Spalletti sconsolato: sarà addio

Sorteggi Juventus, alle 12 la verità tra rischi e “sogni”