Milan Inter, Spalletti in conferenza: “Bisogna vincere. L’obiettivo è arrivare tra le prime quattro”.

MILAN INTER | Il tecnico nerazzurro ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del derby contro il Milan. L’Inter deve riscattarsi dall’eliminazione in Europa League contro l’Eintracht Francoforte. In caso di vittoria, i nerazzurri potrebbero riportarsi al terzo posto e scavalcare il Milan.

Milan Inter, le parole del tecnico nerazzurro

Sull’eliminazione in Europa League:“Ci dispiace tanto, ma poi c’è da fare una valutazione corretta. C’erano delle motivazioni che ci facevano capire che noi non eravamo al massimo della nostra possibilità. Quello che mi è dispiaciuto è come siamo entrati in partita: dovevamo farlo diversamente. All’andata avevamo capito che l’avversario era forte ma anche che potevamo passare. Ora ristabiliamo ruoli e compiti, dobbiamo creare una nuova struttura forte di squadra. C’è da fare ordine sui comportamenti e le decisioni da prendere. C’è l’amarezza del risultato ma c’è da accettare emozioni e dispiacere, poi secondo quel che viene fuori si mette in discussione la conclusione che viene fuori in base alle emozioni subite e il dispiacere subito. C’è bisogno di una conclusione di sostanza e non di istinto. Perciò quel che diventa fondamentale è che la squadra recuperi le capacità di giocare a calcio e di lottare”.

Sul terzo posto“Noi ne facciamo una questione di arrivare prima di chiunque, non in particolare del Milan, che è una squadra forte che gioca anche un buon calcio. Per noi l’obiettivo è entrare nelle prime quattro e se possibile arrivare terzi o secondi. Però poi alla fine l’importante è arrivare tra le prime quattro. Nainggolan? No, non sarà in panchina.”


Sul derby: “Il risultato di domani può creare qualche difficoltà a livello mentale perché tutti si portano delle scorie dietro di quel che si è fatto e delle difficoltà. Bisogna avere fiducia su quel che sono le possibilità di fare cose differenti. Ci sono tante partite da qui alla fine e ci sono margini per non farla diventare decisiva. Però chiaramente ti può creare delle complicazioni di convinzioni e gestioni, di credere di essere capace. Bisogna vincere. “.

Juventus, clamorosa decisione di Allegri in vista del Genoa

Spal-Roma, le formazioni ufficiali. Ranieri cambia modulo