Associazione Calcio MilanSerie AVetrina

Kessiè Biglia, dopo la rissa la spiegazione ai microfoni di Sky

Nervi tesi tra Kessiè e Biglia in panchina dopo la sostituzione del centrocampista ivoriano. Ecco tutti i retroscena.

Attimi di tensione tra Kessiè e Biglia. Il tutto nel bel mezzo del derby. Dopo essere stato sostituito da Gattuso il centrocampista ivoriano era su tutte le furie, tanto da non voler uscire dal campo. Biglia, dalla panchina, ha urlato a Kessie di essere più educato per rispetto della squadra.

Kessiè, su tutte le furie, non ci ha visto più e una volta arrivato in panchina ha iniziato a inveire contro l’argentino. L’ivoriano addirittura era in procinto di mettere le mani addosso all’argentino ma i compagni di squadra hanno fermato Kessie.

Segnali di pace

A fine partita i due si sono recati insieme in zona mista per mettere una pietra sopra all’accadduto e chiarire la situazione ai microfoni di Sky. È stata l’adrenalina della partita. Avevo voglia di vincere e quando l’allenatore mi ha cambiato sono uscito nervoso. Chiedo scusa a Lucas: è più bravo di me e devo imparare da lui. Ho chiesto perdono a tutti: dai compagni ai tifosi all’allenatore“. Queste le parole di un dispiaciuto Kessiè.

Anche Biglia ha cercato di calmare le acque. Il primo responsabile sono io” dice. “Sono più grande di lui e dovevo capire il momento in cui è uscito. Lui sa perché gli ho detto delle cose, non c’è nessun problema: come ha detto Gattuso abbiamo fatto una figuraccia, chiediamo scusa a tutti quanti perché volevamo vincere“. “Ci siamo parlato anche con Maldini e Leonardo” continua Biglia, “per questo siamo qui, per metterci la faccia. In un momento così può succedere, ho più anni di lui e chi che deve riflettere sono io. L’errore è mio

 

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close