Leonardo Milan, tira aria di rivoluzione: in tre rischiano

Suso, Kessiè e Calhanoglu gli osservati speciali

leonardo milan

LEONARDO MILAN – Il derby sembra aver messo a rischio di nuovo il quarto posto e quindi il piazzamento in Champions League. Da un giorno all’altro, dopo i numerosi attestati di fuducia e dopo gli ottimi risultati conseguiti nel 2019, Gennaro Gattuso si ritrova di nuovo in bilico. Insieme a lui anche alcuni giocatori finiti sotto le lente d’ingrandimento della dirigenza e di Leonardo. Suso, Kessiè e Calhanoglu hanno quindi a disposizione ancora dieci partite per dimostrare il loro valore e per meritarsi la permanenza.

Leonardo Milan, tira aria di rivoluzione

Che in tre in questione siano pilastri della squadra, su questo non ci sono dubbi. Al contempo però, in vista della prossima stagione, i rossoneri hanno necessità di elementi più contuinui nel rendimento e quindi meno discontinui. Per Gattuso restano pedine fondamentali però ogni eventuale discorso sul futuro è stato rimandato a data da destinarsi.

Suso è apparso molto stanco nelle ultime gare e questa sosta arriva al momento giusto: lo spagnolo deve ricaricare le pile e lo staff rossonero preparerà un programma per recuperarlo a pieno regime al più presto. Calhanoglu invece è apparso in netta ripresa nelle ultime settimane ma se non dovesse crescere, potrebbe diventare sacrificabile visto i 20 milioni che porterebbe nelle casse rossonere.

Infine c’è Kessiè, dal quale Gattuso è rimasto profondamente deluso. La lite sfiorata con Biglia è la causa dell’amarezza del tecnico calabrese. In sintesi, solo quando esso tornerà dagli impegni con la sua Costa D’Avorio, la questione verrà ripresa. Per ora regna l’incertezza e da qui a fine stagione, i tre devono guadagnarsi a suon di reti e buone prestazioni, la riconferma.

Icardi Inter, festa per la pace? No: ecco come stanno le cose

Icardi Inter, il retroscena dell’incontro con Zhang! L’argentino nero