Quagliarella e Giroud, gli attaccanti che hanno scritto la storia questa settimana

Quagliarella e Giroud, gli attaccanti che hanno scritto la storia

Quagliarella e Giroud, due attaccanti che in questa settimana di qualificazioni agli Europei hanno scritto la storia. Il primo nel match contro il Lichtenstein, il secondo contro l’Islanda. Tra i grandi nomi dei grandi campioni del calcio europeo, però, loro ci stanno molto comodi. Fabio Quagliarella, tornato in Nazionale dopo la breve esperienza condita da un gol fantastico nei gironi dei Mondiali, è diventato ufficialmente il giocatore più vecchio a segnare con la maglia azzurra. Olivier Giroud, invece, è diventato il terzo marcatore di sempre nella storia della nazionale francese, superando David Trezeguet.

Due attaccanti che, purtroppo, per gran parte della loro carriera sono stati sottovalutati e non hanno beneficiato dell’amore di critica e tifosi di tutto il mondo. Il ragazzo di Castellamare di Stabia ha vissuto, all’interno della sua carriera, episodi di stalking che ne hanno compromesso la permanenza nel Napoli. A Genova, sponda Sampdoria, però ha trovato una seconda casa, che premia giorno dopo giorno con i suoi gol. Il francese, invece, è riuscito anche a collezionare qualche trofeo. Prima un campionato francese con il Montpellier condito dal titolo di capocannoniere, poi il passaggio all’Arsenal dove ha potuto trionfare in FA Cup, il Mondiale da titolare con la Francia e ora al Chelsea di Maurizio Sarri.

Quagliarella e Giroud, gli eroi a cavallo delle Alpi

Sono questi attaccanti che, nel calcio di oggi, regalano i pochi lampi di romanticismo. Giocatori umili, che restano lontani dai riflettori ma che lasciano un chiarissimo impatto nelle squadre dove giocano. Quagliarella, oltretutto, è ormai amato dalla Valle d’Aosta alla Sicilia.

JUVENTUS PARATICI

Milinkovic Savic Juventus, Paratici torna alla carica

Icardi Inter, gli ultimi aggiornamenti sulla convocazione