Genoa, annata altalenante come l’umore dei tifosi

GENOA – Dopo la sconfitta di ieri con l’Udinese, l’umore dei tifosi è nuovamente tetro, color pece. Qualcuno scrive ancora di retrocessione, di squadra scarsa e senza attributi. Dove sono finiti gli eroi che hanno conquistato 3 punti contro la Juventus? Dissolti nei cuori dei tifosi, campioni un giorno, brocchi un altro!

Analizzando a freddo la partita di ieri, si notano invece novità interessanti. Mister Prandelli, potrebbe aver fatto un turn over anticipato, pensando alla partita di mercoledì con un’altra grande o presunta tale: l’Internazionale! Unico neo la squalifica di Capitan Criscito a cui si aggiungeranno, vedremo come, i provvedimenti disciplinari nei confronti dei due che hanno “discusso animatamente”, nell’intervallo della sfida di ieri! Non sapendo quali saranno le conseguenze, andiamo per ordine!

Genoa, prove per il futuro di Prandelli?

Con la squalifica di Mimmo Criscito, volendo mantenere la difesa a 4 si potrebbe reinserire Biraschi, uscito sembra, dai titolari da qualche tempo a causa di una non ben specificata discussione? Col Mister? Ciò non toglie che il giocatore, rimane un importante risorsa della rosa, uomo mercato e in alcune partite di questo campionato ha fatto numeri da Top Player!
Ieri si è visto in campo tanto possesso palla, forse sterile, serviva a mantenere il gioco nella metà campo avversaria. Prove per il futuro? Certo che giocare per buona parte dell’incontro nei 55 metri avversari, vuol dire plasmare la squadra ad una mentalità offensiva! Purtroppo essendo una delle prime volte, abbiamo subito qualche ripartenza di troppo ma la cosa potrebbe dare grosse soddisfazioni, una volta oliati i meccanismi difensivi.
Questo modo di giocare è diverso dall’idea di Gasperini che basava il tutto sul pressing a tutto campo. Prandelli ama coprire gli spazi, la densità a centrocampo di ieri, intasamento, va però superato con una velocità di gioco ben superiore. Mi ripeto, sono idee futuribili e già improntate sulla prossima stagione. Prandelli ha delle idee, molto chiare, ieri non è riuscito a cambiare l’inerzia della partita. Per mille motivi riteneva di non aver a disposizione tutti gli uomini, allora dimentichiamo la partita con l’Udinese, guardiamo avanti! Mercoledì, i giocatori di ieri si potrebbero trasformare nuovamente, negli Eroi che hanno sconfitto la Juventus, auguriamocelo tutti. Avanti adagio aspettando il prossimo campionato!
R.N.

gattuso milan

Sampdoria-Milan, le formazioni ufficiali. Le scelte di Gattuso e Giampaolo

Inter Lazio, unico dubbio per Spalletti: la probabile