Ranieri Roma, una crisi annunciata: esonero di Di Francesco clamoroso errore

RANIERI ROMA | Continua la crisi giallorossa,  l’esonero di Di Francesco non sembra essere servito a cambiare le cose. Dopo aver vinto, con grande sofferenza, all’esordio con l’Empoli, Ranieri ha perso le ultime due partite contro Spal e Napoli. La qualificazione in Champions League sembra essere sempre più lontana. I giallorossi si trovano sesti in classifica a soli due punti da Lazio(che ha due partite in meno), Sampdoria e Torino. Ora ci si chiede: è stato giusto esonerare Di Francesco?

Ranieri Roma, la colpa è della società

Secondo molti tifosi, la principale colpevole della crisi giallorossa sarebbe la società, in primis il presidente James Pallotta poi i suoi collaboratori. Colpevoli di non essere vicini alla squadra e di non aver dato continuità ad un progetto cedendo tutti i migliori elementi. Infatti sono sempre stati ceduti i giocatori migliori in rosa e non sono stati sostituiti adeguatamente. Ora, con le dimissioni di Monchi, i ruoli all’interno della società stanno cambiando, ma ancora non sono ben definiti. La Roma ha bisogno di una società solida e sempre presente.

Roma, Pallotta prepara la rivoluzione

Pallotta ha intenzione di rivoluzionare l’intera dirigenza. Sicuramente ci sarà un nuovo direttore sportivo, ruolo ricoperto attualmente da Massara, molto probabilmente lo diventerà Petrachi. Nei piani di Pallotta, il nuovo ds non avrà gli stessi poteri avuti da Monchi ma entrerebbe in una struttura composta dallo stesso Massara e Totti. Molto probabilmente Claudio Ranieri non verrà riconfermato, Pallotta vorrebbe portare nella capitale un’allenatore di alto livello in grado di riportare la Roma ai vertici della classifica. Il nome in cima alla lista dei desideri rimane quello di Maurizio Sarri, che potrebbe lasciare il Chelsea a fine stagione. L’alterna è Gian Piero Gasperini, che dopo le ottime stagioni con l’Atalanta potrebbe ritentare l’esperienza in una big.

Icardi Inter, patto Nicoletti Marotta carta straccia: il motivo

Inter Lazio, le formazioni ufficiali