Caso Kean, Bonucci isolato: il mondo del calcio prende le distanze

CASO KEAN – Moise Kean ha trovato tanta solidarietà, in particolar modo, nei suoi colleghi dopo le dichiarazioni di Leonardo Bonucci in merito a quanto accaduto ieri sera. Il difensore, invece di sostenere e difendere il compagno di squadra, ha bacchettato tutti. “La colpa è 50 e 50″.

Frase che non è affatto piaciuta ad altri calciatori, i quali  non hanno perso tempo per difendere Moise Kean, prendendo le dovute distanze dal centrale bianconero.

Caso Kean: Balottelli è una furia

Sui fatti di ieri è intervenuto anche Mario Balotelli, anche lui spesso vittima di cori razzisti, pronto a difendere l’attaccante bianconero. Durissima la frase contro Bonucci:

“Dì a Bonucci che la sua fortuna è che io non ero là. Al posto di difenderti che fa, questo? Mah, sono scioccato, giuro”.

Qualche ora prima, ad attaccare Leonardo Bonucci, era stato anche Raheem Sterling del Manchester City.

Juventus, importante recupero in extremis: Allegri può sorridere

Icardi Inter, Marotta detta le condizioni: va via solo in un caso