Juventus Milan. A torino vincono i bianconeri, ma a perdere è il VAR

Juventus Milan. A torino vincono i bianconeri, al termine di una delle più belle gare di questa stagione. Le polemiche, però, ci saranno per giorni a causa di una direzione di gara lontana dalla perfezione. Massimiliano Allegri ha messo in campo un undici rimaneggiato, sia per l’infortunio di Ronaldo che per l’impegno nei quarti di finale di Champions League contro l’Ajax.

Parte benissimo il Milan nel primo tempo, Fabbri nega un rigore solare ma Piatek porta comunque in vantaggio i rossoneri che rientrano negli spogliatoi con un risultato meritato. Nel secondo tempo, però, cresce la Juventus e cala fisicamente il Milan. Dybala guadagna un rigore, netto, che trasforma riportando in parità il risultato. Entrano Pjanic e Kean che risolveranno la gara. Negli ultimi minuti è l’enfant prodige Kean a ribaltare definitivamente il risultato, su assist di Pjanic, con un potente destro.

Juventus Milan, l’errore di Fabbri al Var

Nel primo tempo, quando il risultato era ancora di 0-0, c’è stata una situazione in cui Fabbri è stato contattato dal VAR. Su un cross partito dalla fascia sinistra, infatti, Alex Sandro ha deviato in calcio d’angolo. La deviazione, però, è dubbia e il VAR chiama Fabbri a riguardare le immagini.

Le immagini mostrano chiaramente il tocco di Alex Sandro con il braccio ma, inspiegabilmente, Fabbri decide di non fischiare e di concedere, semplicemente, il calcio d’angolo.

Juventus Milan, tegola per Allegri: il mediano fuori al 24’

leonardo milan

Leonardo Milan, scontro verbale con Fabbri: la dura frase del d.s