Marotta Inter, parla l’ad nerazzurro: “Icardi e Suning, vi dico tutto”

Le parole dell’amministratore delegato nerazzurro

MAROTTA INTER – E’ arrivato all’Inter nelle vesti di salvatore della patria e spetterà a lui far fare il definitivo salto di qualità ai nerazzurri. Beppe Marotta è atteso da un compito non facile, in quanto dovrà rinnovare gran parte della rosa in vista della prossima stagione. Il rinnovamento partirà anche dalla panchina dove tutti si attendono l’arrivo di Antonio Conte, il quale insieme all’a.d. avvierà un nuovo progetto tecnico. Nel frattempo, dopo la vittoria in quel di Frosinone per 1-3, l’ex dirigente juventino ha rilasciato un’intervista a Radio Anch’io parlando sia del presente e sia del futuro prossimo imminente. Tanti gli argomenti toccati: c’è stato spazio per Icardi, per la questione stadio e anche per la situazione sul futuro di Spalletti.

Marotta Inter, parla l’ad nerazzurro

Marotta ha iniziato la propria intervista parlando del suo trasferimento all’Inter. Egli ha dichiarato che non è stato semplice e come prevedibile, un po’ di difficoltà d’inserimento c’è stata. In seguito si è passati ad analizzare il gap notevole con la Juventus e l’a.d. si è soffermato su un fattore importante quale quello dell’esperienza. L’analisi è proseguita parlando anche di fatturato, arrivando ad una conclusione e cioè che la Juventus è sicuramente un modello da seguire sia dal punto di vista dei risultati e sia dal punto di vista economico.

Il centro dell’intervista è stato sicuramente Icardi e Marotta a precisa domanda sulla sua permanenza con i nerazzurri, ha risposto dichiarando che l’argentino è un patrimonio importante per la società. Secondo Marotta, egli è uno fra i migliori in circolazione e ha proseguito dicendo che le riflessioni verranno fatte nel momento adeguato.

In conclusione, c’è stato spazio sia per parlare di Luciano Spalletti e l’ex dirigente juventino ha dichiarato che è giusto dargli fiducia poichè ha dimostrato di poter raggiungere risultati importanti. A conferma di ciò, ha poi sottolineato come la stagione sia per sommi capi in linea con le aspettative. Il tutto si è chiuso poi con la questione stadio, evidenziando l’aspetto dei ricavi e  andando così a favore della costruzione di un nuovo stadio.

Frosinone Inter. I nerazzurri vincono e ipotecano il terzo posto in campionato

Juventus Ajax, le condizioni degli acciaccati: Allegri spera