Mercato Inter, Marotta convinto: sì all’ex pupillo

MERCATO INTER – A sei giornate dalla fine, a meno di clamorosi colpi di scena, la qualificazione dell’Inter alla prossima Champions sembra essere quasi certa. I nerazzurri dopo la vittoria in quel di Frosinone, sembra abbiano messo a sicuro il loro obiettivo stagionale in vista di un’estate che si preannuncia molto calda. Beppe Marotta lavora sottotraccia e in molti si aspettano a partire da giugno dei veri e propri colpi di scena. L’Inter vuole tornare a competere ad alti livelli e l’amministratore delegato fra bluff ed altro, vuole raggiungere proprio questo obiettivo.

Mercato Inter, Marotta convinto: sì all’ex pupillo

Nell’intervista rilasciata a Radio Rai nella mattinata di ieri, Beppe Marotta ha spiegato in sintesi quale sarà la strategia del club nerazzurro la prossima estate fra bluff e molto altro. Tante sono state le verità, come del resto anche le bugie. Fra queste c’è sicuramente quella legata a Luciano Spalletti che ha un contratto con i nerazzurri ancora per due anni.

In caso di esonero, il tutto costerebbe all’Inter 25 milioni di euro lordi all’incirca. Marotta lo sa e al contempo è anche cosciente del fatto che la qualificazione alla prossima Champions League sia cruciale per pianificare il futuro del club. Nonostante ciò però, i contatti con Conte sono stati proficui e la panchina dei nerazzurri in vista della prossima stagione, sembra essere al momento solo ed esclusivamente sua.

Il piano societario è sicuramente quello di non fare follie sul mercato e di sicuro due sono al contempo gli addii più probabili: quello di Ivan Perisic e quello di Mauro Icardi. L’amministratore  delegato interista porterà avanti anche affari low cost come Godin o affari di alto livello come Gundogan, ma come detto prima non ci saranno spese folli.

Restano poi da verificare coloro i quali dovranno sostituire i possibili partenti Icardi e Perisic. Due sono i nomi su tutti e vale a dire Federico Chiesa e Paulo Dybala. Quest’ultimo è un pupillo di Marotta che cercherà sicuramente di portarlo a Milano, anche se non è cosa molto facile.

Insomma, la strada è tracciata e da qui a giugno in molti si aspettano dei veri e propri colpi di scena. Tante ipotesi, poche certezze, ma tanta voglia di ritornare ad alti livelli.

 

Juventus Ajax, scelte obbligate per Allegri: la probabile

Mercato Milan, in Francia sicuri: fatta per l’esterno