Allegri Juventus, il tecnico litiga con Adani in studio a Sky

Allegri Juventus, al termine della gara contro l’Inter il tecnico bianconero litiga con Adani a Sky. Dopo essere stato criticato dall’opinionista a causa di un gioco poco portato al dominio il tecnico non ci ha più visto.

Da qui è cominciato un diverbio tra i due con Allegri che, alla fine, ha zittito Adani. L’opinionista poi si è adirato e dopo qualche urlo il tecnico bianconero se n’è andato dall’intervista.

Allegri Juventus, le parole del tecnico

“Per noi era una partita difficile perché l’Inter ancora sta lottando per il proprio obiettivo mentre noi settimana scorsa abbiamo vinto il campionato. Giocare a San Siro, poi, è sempre difficile: nel primo tempo abbiamo giocato benino ma abbiamo sbagliato tanto. Nel secondo tempo, invece, abbiamo giocato meglio anche se abbiamo sbagliato tanti ultimi passaggi. In questo finale dobbiamo fare delle buone partite e fare risultati, dobbiamo migliorare la qualità del gioco, migliorare la qualità dei passaggi perché commettiamo ancora tanti errori. Le caratteristiche dei giocatori, però, non le puoi cambiare.”

“Io posso determinare ad aiutare i singoli giocatori che se messi bene in campo e se giocano bene si passano bene il pallone. Con l’Ajax abbiamo subito quattro ripartenze, che hanno voluto dire una grande partita degli olandesi che, però, avevano giocato meglio all’andata. Quelle ripartenze sono state tutte create da nostri errori su cui dobbiamo lavorare, sul campo più hai giocatori meglio ti passi la palla e più linee di passaggio creiamo: la squadra va verso quella direzione. Il primo anno al Milan mi criticavano perché avevo fatto giocare tre mediani in un mese, ma tra giocare bene e vincere passa veramente poco, ma se io giocassi bene e poi arrivassi secondo/terzo/quarto poi ci son dei problemi. Far l’allenatore non è stare a tavolino a scrivere gli schemi, non si deve essere teorici. Io sono un pratico, non un teorico.”

Spalletti Inter. Il tecnico parla chiaramente del proprio futuro

Futuro Gattuso, scende in campo Gazidis: ecco il vero obiettivo