Mercato Inter, torna l’incubo plusvalenze: i nomi in partenza

MERCATO INTER | L’incubo plusvalenze torna a disturbare l’Inter. Secondo  quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, i nerazzurri dovranno incassare circa 30-40 milioni di euro di plusvalenze entro il 30 giugno per uscire definitivamente dal settlement agreement. La dirigenza nerazzurra sarà quindi costretta, anche in questa stagione, a cedere qualche giocatore  per rispettare i parametri del Financial FairPlay.

Mercato Inter, i nomi in partenza

Secondo quanto riporta la La Gazzetta dello Sport, sarebbero due le opzioni per raggiungere i 40 milioni. La prima opzione sarebbe vendere un big tra Icardi e Perisic. Entrambi i giocatori sembrano destinati a lasciare Milano durante la prossima finestra di mercato, ma nel caso in cui non arrivassero delle offerte adeguate, i nerazzurri non avrebbero nessuna intenzione di svenderli.

La seconda opzione sarebbe vendere alcuni giovani promettenti. Tra i giovani più valorosi ci sono: Karamoh, in prestito secco al Bordeaux, il francese piace molto alla Fiorentina e ad alcune squadre di Ligue 1. Il difensore Vanheusden, che sta vivendo un’ottima stagione allo Standard Liegi; L’attaccante Pinamonti, classe ‘99, che in questa stagione ha realizzato 5 reti in 25 presenze in Serie A con la maglia del Frosinone; Il giovane portiere Radu, diventato titolare con il Genoa, per il romeno verrà esercitata la clausola per la recompra a 15 milioni di euro; Dimarco, terzino classe ‘97 in prestito al Parma, che in questa stagione è stato fermo ai box per molto tempo a causa di un’infortunio agli adduttori.

Insigne Napoli, l’attaccante incontra Raiola e la società: deciso il suo futuro

Barcellona Liverpool. Leo Messi fa 600, reds annichiliti dai blaugrana