Genoa, assemblea della tifoseria: considerazioni

GENOA – Ieri sono stato all’assemblea aperta della tifoseria, ho sentito le ragioni di quanti erano presenti. Quelle dei pro alla contestazione, quelli dei contro. Sono intervenuto, ho espresso il mio pensiero anche se per questioni di tempo, non ho potuto completare l’intervento. Faccio delle doverose premesse. Il “Genoa Club Enrico Preziosi” esiste in quanto il Presidente ha una serie di statistiche a Suo favore che anche in caso di cessione a terzo della società rimarranno per molto tempo imbattute.

La più evidente è la longevità sulla poltrona di Proprietario della società più antica d’Italia; quasi 16 anni. La seconda, i 12 anni in Serie A consecutivi, i quali al momento si potrebbero allungare. I bilanci: purtroppo il Presidente su una cosa ha più che ha ragione; la maggior parte di chi non si occupa di amministrazione, non sa leggere un bilancio. Il bilancio di quest’anno è talmente migliorato rispetto a quello di 4 anni fa che non sembrano neppure lontanamente parenti. Ora, se leggo un articolo di un noto giornale on line, dove si intervista un esperto e scrivo quelle cose lì, con tutto il rispetto, sono in malafede! Mi da l’impressione che questo articolo sia stato scritto, solo per cavalcare l’onda! Finita la premessa!

Genoa, le considerazioni

Ho fatto i complimenti ieri sera, agli organizzatori, perché hanno portato avanti una linea di discussione coerente! Hanno ribadito che una serie di affermazioni fatte dal Presidente, nel 2016 ai Magazzini del Cotone, sono state disattese dallo stesso! Nella loro impostazione sono partiti da fatti reali!
Devo dire che questa cosa, nell’ambiente Genovese degli ultimi anni è molto rara.Di solito si fanno molte più illazioni su cose percepite, non sui fatti!
Partendo da questo presupposto, la loro contestazione è legittima !
La richiesta di stare fuori dallo stadio come forma di protesta; anche su questo concordo con gli organizzatori, quando affermano non sia più determinante, a fini del risultato. Sono per la linea chi vuole andare vada, chi vuole restare fuori resti fuori! La cosa che non mi è  piaciuta!
Citare la registrazione, illeggittima lo diventa nel momento in cui la si rende pubblica, dove il Presidente ha una conversazione privata con il  dottor Cillo dai toni accesi, fa parte di un vecchio modo di portare avanti delle opinioni in modo oltre che illegittimo, dannoso, per chi vuole essere visto in una veste completamente nuova, quella dell’assoluta legalità.

Genoa, perchè la contestazione

Perché la contestazione! Sicuramente  risultato sportivo di questa stagione, la stessa gestione degli uomini della rosa e dei Mister, non è soddisfacente per nessuno, nei i favorevoli a Preziosi ne ovviamente i contrari! Per quanto visto in stagione, questa contestazione è assolutamente legittima.
Per quanto visto a livello amministrativo, negli ultimi 4 anni, la contestazione non tiene conto del grosso sforzo della società di ripianare i conti.
Anche questo è un fatto, il Genoa da due esercizi, non è più a rischio catastrofe!
I Giornali. Le notizie date dai giornali tradizionali Genovesi, hanno nelle pieghe dei loro commentatori, una naturale ricerca della polemica, la quale  non solo fa male alla società, ma condiziona in negativo una buona parte di tifoseria rossoblù. Inculcare nella gente, cose non vere, per confutare proprie affermazioni, lo ritengo veramente una carognata! Chiedo a coloro che si vantano di fare i giornalisti, in quanto iscritti all’albo, di tornare a fare in modo obiettivo il proprio lavoro. In quanto questo ha delle responsabilità enormi nei confronti di chi legge! Per cui basta con opinioni tendenziose! Negli ultimi giorni il Genoa CFC è  stato investito di interpretazioni fake date, che ha stravolto il senso delle notizie! I primi a non essere contro ma sarà solo la notizia per quello che è devono essere i giornalisti! Miglioriamo il modo di fare informazione !
Saluti
R.N.
JUVENTUS PARATICI

Mercato Juventus, Paratici non si ferma e rilancia per l’esterno

Udinese Inter, le formazioni ufficiali