Dirigenza Milan, senza Champions salteranno teste: gli indiziati a lasciare

Senza Champions League, il futuro di Leonardo sarebbe lontano dal Milan

DIRIGENZA MILAN – Il futuro della squadra e della dirigenza rossonera dipendono ogni giorno sempre di più dalla Champions League. A 180′ dal termine del campionato, in casa milanista tutti sono concentrati su un obiettivo che resta comunque difficile da raggiungere. Il calendario del Milan non è di certo irresistibile e servirà vincere sia con il Frosinone che con la Spal a Ferara per continuare a coltivare il sogno. In ogni caso, se la qualificazione non dovesse arrivare, oltre alla partenza di Gennaro Gattuso, si assisterebbe anche ad un possibile divorzio con Leonardo.

Dirigenza Milan, senza Champions salteranno teste

Insieme a Gattuso quindi, pagherebbe anche Leonardo con il quale si è tirato su il nuovo progetto rossonero. Entrambi sanno che è in ballo il loro futuro ma al contempo sanno che tutto dipenderà da chi scenderà in campo. Se si dovesse arrivare al divorzio con Leonardo, Ivan Gazidis si ritroverebbe a ricercare una valida alternativa e tutti gli indizi portano a Igli Tare della Lazio.

Da tenere d’occhio c’è anche Luis Campos, ex Monaco ed ora Lille tanto desiderato da Elliott. Se dovesse arrivare quest’ultimo, la linea rossonera sarebeb dettata dal dare spazio ai giovani con un occhio di riguardo sempre al Fair Play Finanziario. Insomma, il futuro è più incerto che mai e sarà il raggiungimento o meno del quarto posto a sentenziare sia Gattuso che Leonardo.

Allegri Juventus, gli incontri procedono: a breve il terzo

Allegri Juventus, il comunicato ufficiale della società sul futuro del tecnico