Genoano : categoria usurante

GENOA – Vogliamo lanciare un appello al Ministro Di Maio. Ministro valuti attentamente la possibilità di inserire nella lista delle categorie usuranti il mestiere “di” Genoano. Meritiamo di andare in pensione almeno a 55 anni. Coronarie deturpate. Ansia da prestazione, degli altri, a livelli altissimi. Non parliamo poi del nervosissimo che rende i Genoani stressati come poche categorie al mondo.

Non dimentichiamo l’uso dei social quasi maniacale. Abbiamo visto un Genoano postare su Facebook “forza toro batti l’Empoli” mentre stava operando al cervello un paziente sempre Genoano che aveva tentato il suicidio ingoiando gli scarpini di Sanabria dopo il rigore sbagliato contro la Roma. Non ne possiamo più. Impossibile andare avanti quindi ci mandi in pensione. Le concediamo di toglierci l’uso di ogni connessione internet, abbonamenti tv, e daspo preventivo.

Altra situazione molto scabrosa e da inserire nella lista delle malattie del lavoro è la discussione da bar. Ci perdoni Ministro ma a causa del Genoa siamo diventati commercialisti, allenatori, advisor, direttori sportivi, osservatori, critici sportivi, attori porno (per via dell’esagerato rigonfiamento dello scroto). Tutti questi lavori insieme ci distruggono. Abbia pietà. Siamo un popolo a cui è stato tolto tutto. Ci lasci almeno la dignità di andare a giocare a bocce in tranquillità. Intervenga, se vuole, sequestrando lo stipendio di Lapadula e di qualche altro campione del Grifone. Mandi a ristrutturare le miniere del Sulcis Preziosi e Perinetti. Metta Prandelli in una diocesi differente obbligandolo a dire ogni due ore almeno 30 volte : perché  non ho fatto giocare Kouamè.
Dimenticavamo che, Ministro, noi Genoani siamo anche molto permalosi quindi come redazione ci auto mandiamo a quel paese per aver cercato di scherzare sul Genoa. Il Genoa è una cosa seria molto seria ma questa storia non dobbiamo rammentarla a Lei.
Forza Genoa
Redazione

Napoli Inter, le probabili formazioni: doppia novità per Spalletti

Panchina Juventus, un clamoroso sogno potrebbe diventare realtà: le ultime