Mercato Inter, sarà centrocampo Made in Italy

MERCATO INTER – Nel pomeriggio di ieri, forse anche un po’ a sorpresa, l’Inter ha messo a segno il primo colpo di mercato dell’era Conte. Stefano Sensi diventerà nerazzurro e andrà a ricoprire il ruolo di vice Brozovic rispettando quanto richiesto dal tecnico leccese. L’Inter si è riuscita ad assicurare il talento italiano grazie ad un prestito a 5 milioni e diritto di riscatto fissato a 25 milioni. Ora però, dopo essersi assicurato il centrocampista del Sassuolo, toccherà affondare il colpo Barella, visto e considerato che il colpo Sensi non esclude Barella.

Mercato Inter, sarà centrocampo Made in Italy

La firma di Sensi potrebbe arrivare lunedì o martedì e si legherebbe al club nerazzurro per 5 anni con un ingaggio da 2 milioni, grazie ai facili bonus da raggiungere. L’Inter è riuscita così a superare la concorrenza di Psg e Milan, e potrebbe fare lo stesso per assicurarsi Nicolò Barella.

Il Cagliari non ha intenzione di scendere sotto i 50 milioni e al contempo Marotta e Ausilio non hanno intenzione di partecipare ad aste. Così, dopo esser partiti dai 30 milioni più contropartite, si è arrivati ai 36 milioni più 4 di bonus che rappresenta l’ultima e definitiva offerta dei nerazzurri.

Per concludere l’affare i sardi dovranno abbassare le loro pretese, poichè c’è da considerare anche la volontà del giocatore che desidera solo ed esclusivamente l’Inter. E questo fattore, alla fin fine, potrebbe risultare determinante.

 

Sensi Inter, tutto fatto per il centrocampista. Le cifre dell’affare

Mercato Milan, Massara si fionda sul centrale: pronto a pagare la clausola