Siamo tutti Kalidou Koulibaly, tranne Romelu Lukaku

Romelu Lukaku, nella serata di ieri sera, ha segnato il suo secondo gol in due partite con la maglia dell’Inter regalando ad Antonio Conte i tre punti nella prima trasferta stagionale. Quello che, però, molti non hanno notato è l’ennesimo comportamento VERGOGNOSO dei tifosi del Cagliari. Come ormai succede, sempre più spesso, i giocatori di colore che vanno a giocare sul campo dei sardi subiscono abusi verbali. Non più di qualche mese fa, infatti, fu Moise Kean della Juventus ad essere vittima di cori razzisti e di versi della scimmia.

Ieri sera, invece, la vittima è stata Romelu Lukaku. L’attaccante ex Everton e Manchester United si è sentito gridare dagli spalti, per larghi tratti della partita, versi scimmieschi dalla tifoseria più vergognosa della nostra penisola. In Italia, però, nessuno ne ha parlato: dopo i fatti di San Siro nei confronti di Koulibaly e i fatti della stessa arena sarda nei confronti di Moise Kean ieri sera nessuno ha voluto evidenziare questi comportamenti.

Romelu Lukaku, le accuse arrivano da Adam Digby

L’unico giornalista che, ieri sera, ha deciso di denunciare apertamente ciò che è successo è stato Adam Digby, corrispondente dall’Italia per varie testate tra cui Bleacher Report Football e For For Two. Il giornalista, infatti, ha pubblicato ieri sera un video che testimoniava i cori razzisti ma la Serie A ha subito eliminato il suo video per violazione dei copyright.

Quanto dovremo aspettare per vedere la FIGC e la Lega A intervenire contro questi abusi vergognosi? Una cosa è certa: non saremo mai ben visti dagli stranieri che quando penseranno all’Italia penseranno solamente a un paese di razzisti, bifolchi e ignoranti.

Inter | Icardi vicinissimo al PSG: ecco cosa manca per chiudere

icardi juventus

Mercato Inter, è fatta: Icardi al PSG