Serie A

Ufficiale: la UEFA apre un’indagine per il saluto militare della nazionale turca

UEFA, aperta un’indagine dopo il saluto militare della nazionale turca. Aperta un’indagine anche sui cori razzisti in in Bulgaria-Inghilterra

Arrivano importanti novità sul gesto della nazionale turca, che in questi giorni ha fatto discutere dopo il reiterato gesto del saluto militare. Per chi non avesse seguito la vicenda, negli scorsi giorni, il governo turco ha intrapreso un’azione bellica in Siria, un gesto che ha scatenato l’indignazione di mezzo mondo, in particolare qui in Europa.

Nel frattempo, la nazionale turca, durante i match validi per le qualificazioni ai prossimi europei contro Albania e Francia, si è resa protagonista di un gesto decisamente discutibile. I giocatori turchi, infatti, durante le due partite hanno portato le mani al capo, mimando il gesto del saluto militare. Molti giocatori “italiani”, come Demiral, Under e Calhanoglu, hanno messo in atto questo tipo di “saluto”. Il gesto ha suscitato sdegno, facendo inoltre diventare virale la campagna di boicottaggio alla prossima finale di Champions League, che si terrà ad Istanbul.

Secondo fonti interne alla UEFA, contattate nel pomeriggio dall’ANSA, il massimo organo calcistico europeo avrebbe aperto un’indagine contro la nazionale turca. A quanto pare il gesto è stato interpretato come un “comportamento di potenziale provocazione politica”.

Non solo, a quanto pare la UEFA avrebbe aperto un’indagine anche per gli episodi di razzismo che si sono verificati ieri sera, durante il match tra Bulgaria e Inghilterra. Insomma, questa pausa per le nazionali non si è di certo contraddistinta per pacatezza e fair play.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close