Associazione Calcio MilanSerie A

Milan, con Pioli la crescita è evidente: c’è un dato che fa sperare

Milan, con Pioli i rossoneri arrivano di più alla conclusione: i numeri

La Gazzetta dello Sport si concentra sulla crescita del Milan di Pioli, finalmente in ripresa dopo un avvio di stagione da horror. Con il match di domenica contro il Parma, l’allenatore dei rossoneri si è seduto sulla panchina del diavolo per la settima volta, esattamente come Marco Giampaolo. In queste ultime sette partite però si è riscontrata una crescita di squadra evidente.

Una delle differenza più sostanziali di questo nuovo corso è la capacità di arrivare al tiro di Piatek e compagni, in netto miglioramento rispetto al periodo di regno dell’ex tecnico della Sampdoria. Prima dell’avvento di Pioli, infatti, le probabilità di segnare erano davvero ridotte, in quanto il Milan praticamente non tirava mai in porta.

Oggi, come evidenziato dal quotidiano milanese, le cose sono decisamente diverse. Se con Giampaolo il Milan ha effettuato 22 tiri nello specchio e 44 fuori, con Pioli i numeri sono lievitati, toccando quota 35 tiri nello specchio e 51 fuori. Migliorata, seppur di poco, anche la quota gol. Nelle prime 7 partite i rossoneri hanno messo a segno 6 gol, mentre nelle successive sette, 7 gol.

In ultima analisi, è migliorata anche la media tiri da dentro l’aria di rigore avversaria. Dai 6,57 di Giampaolo si è passati ai 9,57 di Pioli, a dimostrazione di come oggi la squadra arrivi con più facilità nella zona calda del campo, e soprattutto che lo faccia meglio.

Ascolta "Football Talk (The Podcast)" su Spreaker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close