Mercato Inter: Eriksen e Vidal, Marotta sorprenderà tutti?

Mercato Inter Eriksen – Ibra è arrivato, il milanista esulta. Kulusevski ha fatto le visite, gli juventini esultano.  Di fronte a ciò,  davvero i  tifosi nerazzurri in questi giorni  si sentono come  spettatori non paganti ad una rappresentazione che non li riguarda da vicino, come qualcuno sostiene?

Non più di tanto in verità. Gli anni passati dentro le sbarre del settelment agreement sembrano aver lasciato una traccia indelebile in molti di loro. Un razionalismo moderato ma  consapevole che fa a cazzotti con la pazza Inter di anni fa. Quasi un figlio degenere, ripensando alle montagne russe che  società e squadra hanno imposto loro malgrado ai tifosi per anni.

Resta, come è normale che sia, la frenesia di conoscere la risposta sul mercato alle mosse dei competitor, ma tutto sommato si pensa molto più alla partita di Napoli di lunedì sera che non alle indiscrezioni sparse dai giornali a man bassa in queste ore.  Ed è giusto così. L’Inter prima in classifica dopo la sosta natalizia è una realtà, non una indiscrezione. I rientri di Sensi, Sanchez e Barella non sono più illusione, questa è la sostanza, che non cambia per l’acquisto di un prestigioso 38enne di chi sta a battere i denti a meno 21 e neanche per quello di un giovanotto di belle speranze che va ad ingrossare una truppa già strapiena di nomi altisonanti.

Mercato Inter – Eriksen e Vidal: c’è una strada percorribile?

Ci sarà spazio e tempo anche per il mercato, gennaio è appena iniziato. Conte ha chiesto poco ma con grande decisione, c’è da sperare che  la società lo accontenti visto quanto di buono fatto fin qui in condizioni di enorme difficoltà e anche  per evitare di precostituire alibi da tirar fuori al momento giusto, casomai il percorso dovesse farsi più accidentato.

Vidal è centrale nelle intenzioni del mister, per la sua esperienza, per il suo carattere, per la leadership che porterebbe, per l’abitudine alle vittorie, merce sconosciuta in tutto il resto della squadra, per la sua capacità di essere protagonista quando c’è da fare legna a metà campo e sotto porta con le sue incursioni.
Eriksen, a questo momento, somiglia molto al castello costruito dagli addetti ai lavori per spiegare alla fine, sorridendo sotto i baffi,  che il principe non ce l’ha fatta a portare in salvo la principessa. Qualcosa che ricorda molto da vicino la vicenda di Modric di due estati fa, anche se le cifre (specie quella dell’ingaggio) sono radicalmente diverse.

LEGGI ANCHE:Mercato Inter – Si complica la pista Vidal? Le ultime da Barcellona

Se poi  Marotta tirasse fuori dal suo cilindro il coniglio che cerca dall’estate scorsa, riuscendo a vendere a titolo definitivo qualche pezzo pregiato (Gabigol e Politano su tutti) ecco, allora la storia potrebbe cambiare all’improvviso. Anche questo hanno capito i tifosi, la gran parte per lo meno. Inutile sognare investimenti  colossal se a monte non c’è la sicurezza economica frutto di qualche vendita importante, tanto più nel mercato invernale. Il moderato razionalismo nerazzurro spinge a  vedere le cose così, sognando magari che Marotta e c. facciano il botto, smentendo tutti  in maniera fragorosa già dalle prossime ore.

 

Mercato Juventus, offerta irrinunciabile dalla Premier: Paratici medita

JUVENTUS PARATICI

Mercato Juventus, ufficiale Kulusevski. E Paratici sfida ancora Marotta