Inter Lautaro, un discorso pericoloso, da chiudere alla svelta

Inter Lautaro – Il mercato invernale è appena finito ma le avvisaglie di quello estivo sono già assordanti. Dalla Spagna e dall’Inghilterra continua il bombardamento di indiscrezioni che hanno i top nerazzurri al centro dell’attenzione. Pep Guardiola ha capito che la difesa del suo City continua ad imbarcare acqua? L’obbiettivo è  Skriniar, senza dubbio. E visto che Joao Cancelo continua a non dare notizie di sé, ecco pronto il pacco già confezionato. Uno scambio, qualche milione all‘Inter e tutti felici e contenti. Il primo tormentone in vista dell’estate sarà questo.

Inter Lautaro, evitare il tormentone di mercato

Il secondo non è da meno. Il Barcellona ha bisogno di rinfrescare l’attacco. Luis Suarez naviga verso le 34 primavere, Dembelè è ospite fisso dell’infermeria e nelle ultime ore anche Messi ha pensato bene di solleticare le paure dei 100 mila  del Camp Nou litigando con la sua dirigenza.  Anche in terra iberica non disdegnano di guardare in casa Inter prima che altrove. E qui trovano oggi un Lautaro Martinez in grandissimo spolvero, decisivo come pochi altri in Europa.  Età tale da garantire lunghi anni di soddisfazioni ed una clausola ancora abbordabile. Et voilà anche in questo caso il gioco è (quasi) fatto.

Chiudere alla svelta

Al di là della volontà del Toro argentino di restare all’Inter, sempre riaffermata dal diretto interessato, la società sa bene che la situazione contrattuale di Lautaro è da rivedere. Alzando l’ingaggio al ragazzo a livelli consoni al suo rendimento e possibilmente eliminando la clausola rescissoria o, in alternativa, alzandola a livelli di sicurezza. Ne parla il Corriere dello Sport di oggi, evidenziando che la dirigenza nerazzurra negli ultimi tempi ha affermato che tutto sarebbe stato fatto a tempo debito. Questo tempo sembra arrivato, per l’Inter, per Lautaro, per i tifosi, che aspettano solo di vedere il Toro firmare per diventare colonna portante dei prossimi anni interisti. E anche perché Conte avrebbe piacere nel sapere che il ragazzo può giocare con la testa libera da qualsiasi condizionamento di mercato.

Mercato Milan, è sfida con il Tottenham per l’esterno

Juventus, Sarri in ansia: un altro titolare si allena a parte